Triumph, due nuove Special su base Tiger 1200: Desert e Alpine Edition

Si distinguono dai modelli di partenza per livree e allestimento: scopriamo Triumph Tiger 1200 Desert Edition e Alpine Edition.

Triumph, per il 2020, non stravolge l'ammiraglia di casa, Tiger 1200, ma la utilizza come base di partenza per due edizioni speciali: Desert Edition e Alpine Edition. A distinguerle esteticamente, le colorazioni e l'allestimento. Vediamole in dettaglio.

La prima, non poteva che avere una colorazione color sabbia, denominata Sandstorm con grafiche dedicate. Si basa sulla XCx, la più votata al fuoristrada, e si distingue dal modello standard per un nuovo terminale Arrow in titanio, per il cambio elettronico Triumph Shift Assist e per il badge "Special Edition" posto sul radiatore.

Rimane comunque la dotazione di serie che prevedere la piattaforma inerziale IMU con Cornering ABS, 5 riding mode, Traction Control. E poi ancora sospensioni semi-attive WP, cruise control, comandi retro-illuminati, sistema keyless, manopole riscaldate, parabrezza regolabile elettronicamente e tanto altro ancora.

Se la Desert Edition adotta la livrea Sandstorm, la Alpine non poteva non sfoggiare una colorazione che ricordasse la neve: ecco, allora, Snowdonia White, con grafiche dedicate Alpine Edition. Anche qui, troviamo il terminale di scarico Arrow in titanio, il cambio elettronico in scalata e salita e il badge sul radiatore, a distinguerla dalla base di partenza che, in questo caso, è la XRx.

Come per il modello votato al fuoristrada, rimane la dotazione di serie, ma cambiano i riding mode: da 5 si passa a 4, visto che si perde la mappa Off-Road Pro.

Per concludere, ecco i prezzi delle due Special Edition di Triumph: servono 19.500 euro f.c. per la versione Desert Edition e 18.500 euro f.c. per la Alpine Edition.

  • shares
  • Mail