Decreto Milleproroghe: tornano gli incentivi per moto e scooter elettrici

Che la moto o lo scooter rottamato sia Euro 0, Euro 1, Euro 2 o Euro 3, l'incentivo statale previsto per il nuovo veicolo acquistato sarà pari al 30% del prezzo di acquisto, con un tetto massimo fissato a 3.000 euro.

Il decreto Milleproroghe è stato, finalmente, approvato. Tornano, così, gli incentivi per chi vuole acquistare una moto o uno scooter elettrico, rottamando il vecchio mezzo.

Che la moto o lo scooter rottamato sia Euro 0, Euro 1, Euro 2 o Euro 3, l'incentivo statale previsto per il nuovo veicolo acquistato sarà pari al 30% del prezzo di acquisto, con un tetto massimo fissato a 3.000 euro. In poche parole, si tratta di una conferma di quanto proposto dal governo precedente. Si spera, adesso, che i cosiddetti Ecobonus arriveranno prima della bella stagione. Nel 2019, il ritardo (i soldi arrivarono nel mese di maggio) non favorì il lancio.

L'incentivo massimo previsto di 3.000 euro non è da sottovalutare, considerato il prezzo attuale dei veicoli elettrici e l'interesse che cominciano a riscuotere nei centri urbani delle grandi città.

L'autonomia, da sempre tallone di Achille dei veicoli elettrici, consente ormai di effettuare gli spostamenti giornalieri e le infrastrutture di supporto sono in continuo aggiornamento.

  • shares
  • Mail