MotoE: Aegerter correrà con le elettriche. Mahias sostituisce Tuuli a Valencia

Nel 2020 lo svizzero salirà sulla Energica MotoE del team Intact GP. Lucas Mahias correrà a Valencia al posto di

Dominique Aegerter si prepara ad una nuova avventura, quella a emissioni zero della MotoE. Nel 2020 lo svizzero, che quest'anno ha corso con MV Agusta Forward in coppia con Stefano Manzi, salirà sulla Energica Ego Corsa del team Intact GP, prendendo il posto del connazionale Jesko Raffin.

“Sono lieto di aver deciso il mio futuro” ha dichiarato il pilota elvetico dopo l'annuncio “C’era molta incertezza, ora sono contento di competere in MotoE con Intact GP. Si tratta di un team professionale, con l’esperienza di quest’anno nel campionato elettrico. Non ho ancora provato la moto, ma ho sentito tanti commenti positivi in merito e penso che tutto si adatti al mio stile di guida". "L’obiettivo è chiaramente distinguersi in MotoE, lottando con i piloti di testa" ha proseguito Aegerter, che debutterà sulle elettriche nei test di Jerez a marzo "Con questo accordo però sarò anche sostituto ufficiale della squadra in Moto2. Ringrazio Intact GP per avermi dato questa opportunità. Negli ultimi due anni ho dovuto pensare molto alla mia carriera, ora posso tornare a concentrarmi sulla competizione. Sono grato anche ai fan, alla mia famiglia, a mio fratello, al mio manager ed ai miei sponsor per la fiducia”.

Anche Lucas Mahias, pilota della 600 Supersport e Campione del Mondo della categoria nel 2017, proverà l'ebbrezza di guidare una MotoE, anche se solo per la prossima gara di Valencia: il francese, che in passato ha corso anche qualche wild card in Moto2 e ha nel suo palmares anche un titolo iridato Endurance (2016), prenderà temporaneamente il posto dell'infortunato Niki Tuuli. Il finlandese è ancora in fase di riabilitazione dopo l'infortunio rimediato a Misano.

"Difficile porsi un obiettivo” ha spiegato Mahias “Non conosco né la moto né il campionato, non so quale può essere il mio potenziale. Non posso paragonarmi agli altri, che hanno ben più esperienza di me. Come pilota però si cerca sempre di dare il massimo, quindi l’obiettivo sarà stare davanti. Il tracciato di Valencia mi piace molto e penso sia adatto alla MotoE".

  • shares
  • Mail