Intervista esclusiva a Carlos Checa: "Sykes è l'uomo da battere"

Carlos Checa Superbike

Carlos Checa è inossidabile. Ormai ha qualche capello bianco e attorno agli occhi sono spuntate un po' di rughe, ma quando ti guarda negli occhi il catalano esprime una determinazione ferrea, di uno che non molla mai. Ho avuto la fortuna di fargli qualche domanda e il pilota Ducati, Campione del Mondo SBK nel 2011 ha espresso fiducia per la prossima stagione, anche se ormai ammette che, per motivi anagrafici non se la sente di fare progetti a lungo termine: con i suoi 42 anni portati splendidamente lo spagnolo sarà di gran lunga il più anziano della stagione Superbike 2013.

Carlos nel 2012 grande avvio di stagione poi purtroppo hai ceduto. Che è successo?

E' stato un anno più che buono per noi, abbiamo fatto una bella stagione però tecnicamente eravamo abbastanza indietro rispetto all'anno in cui ho vinto il mondiale, poi anch'io ho fatto qualche errore e così è sfumata l'occasione di arrivare primi, che era il nostro obiettivo. Comunque abbiamo imparato dai nostri errori.

Qualche giorno fa sei andato a Borgo Panigale, com'è andata?

Si abbiamo fatto la festa di Natale e abbiamo fatto il punto della situazione sulla moto, sui test e sul programma 2013. Ci rendiamo conto che sarà comunque un anno difficile. i nostri avversari in Superbike sono molto avanti e dobbiamo lavorare per chiudere questo gap.

Carlos Checa Superbike
Carlos Checa Superbike
Carlos Checa Superbike
Carlos Checa Superbike

Carlos ma non ti stancherai mai di correre?

Adesso faccio progetti di anno in anno: per la prossima stagione ho intravisto una sfida che mi entusiasma, volgio portare avanti con Ducati questo nuovo progetto, questa nuova moto e vedere dove possiamo portarla, poi si vedrà. Per me ora firmare per più di anno sarebbe troppo compromettente, voglio essere libero.

Cosa cambierà con la gestione Dorna?

Io conosco bene la Dorna: a livello televisivo e mediatico sono molto avanti, basta vedere il lavoro fatto in MotoGP. Penso che questo sia positivo per la Superbike che potrà migliorare in tutti i sensi.

Intendi a livello di visibilità?

Si, anche se la Superbike in questi ultimi anni non era male e possiamo essere soddisfatti di com'è andata, però come sempre si può migliorare.

Chi sarà l'uomo da battere nel 2013?

Sykes. Poi penso Guintoli e Melandri?

E Checa?

Farò il possibile ma ora devo pensare a sviluppare la moto al momento non possiamo competere con loro.

Carlos Checa Superbike
Carlos Checa Superbike
Carlos Checa Superbike
Carlos Checa Superbike
Carlos Checa Superbike

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: