SBK, Melandri: "Magny-Cours mi piace molto"

Ultima gara su suolo europeo per il 37enne ravennate della Yamaha: "Meteo qui imprevedibile, ma attenzione anche al livello di grip..."

Sono ormai passati oltre 2 mesi dal giorno dell'annuncio del suo ritiro dalle corse a fine stagione, ma Marco Melandri è naturalmente deciso ad onorare fino in fondo gli impegni presi con il team GRT Yamaha negli ultimi 3 round del Mondiale Superbike 2019. Il primo di questi, quello di Magny-Cours di questo weekend, coinciderà anche la sua ultima apparizione su suolo europeo prima delle "trasferte finali" in Argentina e Qatar.

Il 37enne ravennate, iridato 250 cc nel 2002, è reduce da un weekend interlocutorio a Portimao - nel quale ha comunque racimolato due piazzamenti nella Top-10 - e spera che il layout del tracciato francese, che ben si adatta al suo stile di guida e sul quale ha vinto in passato, gli permetta di poter tornare ad avvicinare di nuovo il podio della Superbike, dal quale manca dalla Gara-1 round di Jerez (per altro attribuitogli dopo la penalizzazione di Rea).

Ad ogni buon conto, l'esperto italiano della Yamaha è fiducioso di poter invertire la tendenza in questo fine settimana di gare al il Circuit de Nevers (clicca qui per orari e copertura TV):

"Magny-Cours è una pista che mi piace davvero tanto: è molto difficile e tecnica, con alcune curve veloci, altre curve più lente e alcune chicane che possono sembrare molto simili tra loro dall'esterno ma che, in realtà, richiedono ognuna un approccio molto diverso."

"Tradizionalmente, il meteo è piuttosto imprevedibile da queste parti, ma occorrerà fare molta attenzione anche al livello di grip, che può cambiare sensibilmente da una curva all'altra."

Pur senza dimenticare i problemi recentemente avuti nel trovare il giusto set-up per la sua Yamaha YZF-R1, il popolare "Macho" è convinto di poter comunque far meglio di quanto fatto 15 giorni fa in Portogallo:

"Spero di poter trovare in fretta un assetto di base abbastanza stabile per il fine settimana, perché penso che questa pista si adatti meglio al mio stile rispetto a quella di Portimão, ed io non vedo davvero l'ora di scendere di nuovo in pista."

  • shares
  • Mail