Marquez sbanca Aragon: "Sembra facile..."

Il Campione del Mondo della MotoGP annichilisce gli avversari anche al Motorland: "Ero convinto della mia strategia, sapevo bene cosa fare."

Anche nel GP di Aragon di questo pomeriggio, il Campione del Mondo della MotoGP Marc Marquez (Honda Repsol) ha lasciato solo le briciole agli avversari andando a cogliere la sua 4a vittoria consecutiva al Motorland, 78a assoluta in carriera alla sua 200a gara nel Motomondiale.

Dopo aver conquistato la pole nelle qualifiche di ieri, il fuoriclasse della Honda ha salutato tutti allo spegnimento dei semafori per dar vita a una progressione irresistibile, che lo vedeva guidare la corsa con 6" di vantaggio dopo altrettanti giri. Una volta conclamata la sua superiorità, l'asso spagnolo si è limitato ad amministrare il vantaggio in sella alla sua Honda RC213V per incamerare in totale non-chalance la sua ottava gara stagionale.

Quando mancano ormai solo cinque gare al termine della stagione, il vantaggio di Marquez in classifica su Andrea Dovizioso (Ducati Team), oggi secondo al traguardo a poco meno di 5" da lui, è salito a quota 98 punti, un margine ormai inattaccabile che gli permette di "allungare le mani" sul titolo della MotoGP 2019.

Anche la matematica, ad ogni modo, dovrà presto arrendersi all'evidenza: nel prossimo GP della Thailandia, in programma tra due settimane, al fenomeno catalano basterà infatti conquistare 2 punti in più del forlivese della Ducati per ottenere la certezza matematica del suo ottavo titolo mondiale, il sesto nella Premier Class in 7 anni di militanza.

Sfoggiando il suo solito, smagliante sorriso, Marc Marquez ha così analizzato il suo ennesimo trionfo al Motorland Aragon:

"Ero piuttosto convinto della mia strategia per oggi, sapevo bene ciò che dovevo fare. Ho avuto un buon feeling con la moto sin da quando sono uscito dal box, quindi sapevo di poter spingere tanto all'inizio per aprire uno gap di quattro o cinque secondi, e poi che potevo mantenerlo senza dover spingere troppo."

"A un certo punto della gara ho visto che Viñales stava guadagnando un po', quindi ho spinto anch'io un po' di più per due o tre giri per stabilizzare di nuovo il vantaggio. Sembra facile, ma non lo è stato perché abbiamo lavorato duramente per tutto il fine settimana per trovare il limite. È stato fantastico vincere qui, davanti ai nostri 'fans di casa', quindi posso solo dire grazie a tutti!"

  • shares
  • Mail