WSBK Portimao: Rea vince la Superpole Race, ma lo show è di Bautista

Lo spagnolo della Ducati ha dato spettacolo nel corso di una Superpole Race vinta dal rivale Jonathan Rea

Dopo la conquista di Superpole e Gara-1, Jonathan Rea si è preso anche la Superpole Race. Il nordirlandese ha dettato la sua legge per la terza volta consecutiva a Portimao, azzeccando un "pronti-via" semplicemente perfetto: subito dopo la lo spegnimento dei semafori il portacolori di Kawasaki è riuscito a fare un piccolo vuoto tra se e gli inseguitori, mettendo in cassaforte la vittoria già nelle prime tornate.

A dare spettacolo in pista, però, ci ha pensato soprattutto Alvaro Bautista: dopo una partenza decisamente complicata lo spagnolo della Ducati si è reso protagonista di una emozionante rimonta che lo ha portato ad agguantare la seconda posizione finale: sfruttando (anche) l'impressionante allungo della sua Panigale V4R il talaverano ha inanellato una serie impressionante di sorpassi, arrivando proprio nelle battute finali a sopravanzare anche un ottimo Alex Lowes (terzo e "a piedi" dopo essere stato scaricato Yamaha a favore di Toprak Razgatlıoğlu).

E' stato proprio il turco del team Kawasaki Puccetti a meritarsi la "medaglia di legno" della 4^ posizione, precedendo un poco convincente Leon Haslam che continua a soffrire non poco il confronto con il team-mate Rea. Sesta, dietro alla coppia di verdone, l'altra Yamaha ufficiale di Michael van der Mark, giunta dinanzi alla BMW S 1000 RR di Tom Sykes.

Solo 10° e in grande difficoltà per tutta la corsa il gallese Chaz Davies: il britannico della Ducati non è riuscito a ripetere la prestazione della prima manche del sabato e ha chiuso mestamente una Top Ten che include anche Sandro Cortese (8°) e Loris Baz (9°).

  • shares
  • Mail