Supersport: Rivamoto da Yamaha a Honda nel 2013

Cambio di moto per il team Supersport Rivamoto che dopo tre anni di presenza fissa del Campionato Mondiale Supersport si rinnova cambiando moto e passando quindi da Yamaha ad Honda mettendo in pista due CBR600RR che dovrebbero garantire, a detta dei responsabili della compagine russa, un netto salto di qualità sul piano prestazionale.

Per quanto concerne i due piloti che difenderanno i colori Rivamoto, accanto al confermato pilota russo Eduard Blokhin correrà Jack Kennedy, vice-Campione britannico nel 2012 che ha già ben figurato all'esordio con la Honda CBR600RR nei test a Jerez.

"Dopo cinque anni di partnership abbiamo preso la decisione, non facile a dire la verità, di lasciare Yamaha per Honda", - ha spiegato Eduard Blokhin. "Con le CBR 600RR ci siamo trovati bene nei test invernali tra Aragon e Jerez, questo ha confermato la bontà della nostra scelta. Dopo un buon biennio di apprendistato, con l'esperienza maturata sono pronto per il 2013: sento di avere il potenziale per un definitivo salto di qualità, a maggior ragione in sella ad una moto con la quale ho subito trovato un buon feeling".

Per Jack Kennedy si tratta invece di un debutto assoluto nella categoria, giovane pilota britannico tra le rivelazioni del British Supersport 2012, secondo con 5 vittorie all'attivo ed in corsa per il titolo di categoria fino alla decisiva ultima gara di Brands Hatch: "Sono felice di aver raggiunto l'accordo con Rivamoto: è una fantastica opportunità per correre nel mondiale Supersport. Cercherò di ripagare la squadra della fiducia, anche se non mi faccio illusioni: sarò all'esordio nella categoria, avrò molto da imparare anche se i test a Jerez mi hanno lasciato buone sensazioni".

Al muretto box del team Rivamoto continuerà ad esserci per il terzo anno consecutivo Jeremy McWilliams, tra i responsabili della crescita della formazione russa: "Siamo molto felici di aver ingaggiato Jack (Kennedy), si tratta di un pilota di talento che esordirà al momento giusto nel mondiale. Per quanto concerne la scelta di passare ad Honda, siamo convinti di aver preso la decisione giusta: i test di Jerez hanno rispettato le nostre attese, ora contiamo di ripeterci al ritorno in pista per il prossimo mese di gennaio".

  • shares
  • Mail