Le Special di Motoblog: GCorse Kit Varano by Guareschi Moto

Una e doppia, la Special della Guareschi Moto nasce per tutti i possessori di Guzzi 2/4 valvole con velleità molto sportive...

Cosa succede quando dopo aver scritto circa 10-15 lettere a Babbo Natale e nessun regalo richiesto ti viene recapitato a casa, e non solo quello, ma scopri che Babbo Natale non si è nemmeno mai presentato a casa ? Di solito i casi sono due, o si cresce, e l'attrattiva per i regali che fanno sognare, l'immaginazione e le avventure oniriche scemano verso emozioni più radicate nella razionalità.
Oppure si decide di diventare parte attrice e si prende il posto di Babbo Natale, "e anche se non ci ascolti tranquillo che facciamo da noi".

Ecco come credo siano andate le cose tra la fine del 2017 ed il 2018 in quel di Parma. In una storica concessionaria in cui si respiara ancora storia e tradizione mescoalte con una punta di scarichi liberi, i Guareschi da corsa hanno deciso di sostituirsi al dispensatore di regali per eccellenza presentando, dapprima al MBE 2018 il solo telaio con annesso motore 4 valvole Guzzi, la GCorse Kit Varano. Nasce come kit da abbinare ai modelli Guzzi Big Block 2 o 4 valvole con trasmissione CARC, sviluppato come alternativa da corsa per i proprietari Griso 2/4 valvole può essere abbinato alle Breva 2V e Norge 4V.

Il Kit di trasformazione comprende telaio, telaietto reggisella, telaietto cruscotto, serbatoio benzina, serbatoio blow-by, pedane, semi-manubri, carena, codone e cover serbatoio.
Per darvi un'idea in merito al lavoro certosino che c'è dietro il Kit Varano vi basti sapere che il solo telaio in traliccio di tubi tondi pesa soltanto 7 kg. Più o meno nel distretto Prototipi da corsa, per intenderci.
Ulteriori dati tecnici:
– Interasse 1470.
– Inclinazione canotti sterzo 26°
Ad un prezzo altamente competitivo: circa 7500€.

Se l'estetica è come un pugno dritto alla bocca dello stomaco, tale da lasciarvi senza fiato, vuoi per i richiami alla gloriosa MGS01, mattatrice della Battle Of Twin a Daytona con Gianfranco Guareschi, voui per i richiami ancora più forti con le mezze carenate degli anni 70 e 80.

Ma per rendersi realmente conto di quanto possa spingersi oltre l'immaginazione e l'estro dei Guareschi è possibile prendere come riferimento le due moto presentate a Varano durante gli WildDays 2018 equippaggaita con entrambi i motori. Se per il 2 valvole la potenza si attesta sui 118cv e 114Nm per un peso di 179Kg, è col 4 valvole che i sogni prendono vita.
Quest'aquila di mandello vola alto. Quanto? Parecchio. Lasciandovi ai meri dati siamo difronte ad un bicilindrico di potenza titanica, non tanto per i cavalli che sono comunque 155, quanto per i dati di coppia, roba piegare un telaio tradizionale: 140Nm e 185Kg, con tutti i liquidi e a secco di carburante.

Tornando per un'attimo alla realtà ciò che rimane è un esempio della pura passione per due fratelli, prima ancora che ad un marchio, alle due ruote. Alla frenesia delle corse, all'adrenalina.
All'artigianalità di un prodotto che è inno all'estro italiano.
Un'idea che è nata dalla richiesta di tanti guzzisti di poter trasformare le loro Guzzi stradali in moto da pista. Migliorare la guidabilità, l’agilità in ingresso curva e nei cambi di direzione, permettendo a tutti gli appassionati di poter correre nei vari campionati. E che la Guareschi Moto ha reso possibile.
Con prezzi adeguati alla componentistica da moto da corsa: dai 16000€ circa per la base, ai 36000€ della full equipaggiata con impianto Ohlins avantreno e retrotreno, cerchi Marvic in magnesio, impianto Brembo Racing e molti altri particolari ricavati ex novo per rendere unica e performante l'Aquila di Mandello.

Ecco, se proprio avete bisogno di spunti per la prossima letterina a Babbo Natale...

  • shares
  • Mail