Danilo Petrucci: "A Silverstone ho dei bei ricordi"

A Silverstone il pilota ternano ha vinto la sua prima gara iridata, nel Mondiale Superstock. E conquistato il primo podio in MotoGP, nel 2015

danilo-petrucci.jpg

E' dal GP di Le Mans che Danilo Petrucci non riesce a salire sul podio: un "digiuno" che cozza un po' con le dirompenti prestazioni di Dovizioso e Lorenzo, soprattutto alla luce del fatto che sarà proprio il ternano a prendere il posto del Porfuera nel 2019, sulla Desmosedici del team factory.

Nel prossimo week end, quello che sta per arrivare, si svolgerà il Gran Premio d'Inghilterra: quale migliore occasione di riscattarsi un po' e rifarsi vedere là davanti in lotta per le prime posizioni? Proprio a Silverstone Danilo ha vinto la sua prima gara iridata: correva l'anno 2011, e Petrucci portava in pista i colori del team Barni in Superstock.

"Qui ho vinto per la prima volta in un mondiale ed ero con una Ducati. È una pista che mi piace molto. Il problema è che la MotoGP di oggi sono i dettagli, dovremo avere tutto a posto. Nelle ultime gare siamo stati con i migliori ma, mancando qualche cosa, siamo stati esclusi dalla lotta per il podio. Vorrei trovare quel particolare che mi consenta di fare un altro passo per lottare costantemente con i primi tre"

danilo-petrucci-le-mans-2018-6.jpg

Ma non è tutto: sul tracciato inglese, infatti, Petrux ha conquistato anche il suo primo podio in Top Class, nel 2015: in quella stagione la corsa d'Oltremanica fu disputata in condizioni di bagnato e si risolse con uno splendido podio tutto italiano con Rossi, Petrucci e Dovizioso davanti a tutti. E anche quest'anno non è da escludere che il bizzoso meteo britannico possa rimescolare le carte:

"Dobbiamo tenere in conto anche del tempo atmosferico, qui non sembra estate e può cambiare improvvisamente. Un cambio di meteo potrebbe aiutarmi, come nel 2015 quando: Sull’asciutto ero molto dietro ma in gara ho chiuso come secondo. Proveremo a sfruttare le condizioni meteo anche in questa stagione. Però vorrei turni asciutti visto che c’è l’asfalto nuovo e abbiamo tanto tipi di gomme da provare... azzeccare la gomma giusta qui può fare la differenza. Sarà una gara più difficile del solito ma sono positivo. Nelle ultime prove sono stato sempre nei primi cinque e vorrei continuare a stare con loro!"

petrucci.jpg

  • shares
  • Mail