Laguna Seca, Rea vola nel Day-1: "Veloci da subito!"

Il Campione del Mondo domina il venerdì della Superbike in California nonostante una caduta: "Stavo cercando il limite... e l'ho trovato!"

Il primo giorno di "libere" del Mondiale Superbike a Laguna Seca si è chiusa ancora una volta nel segno di Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), dominatore di tutte e tre le sessioni in programma e alla fine davanti a tutti con l'1:23.104 messo a segno nelle FP2, abbastanza per rifilare oltre 3 decimi a tutta la concorrenza nella classifica combinata del Day-1.

Nelle FP3 che hanno chiuso il programma di giornata, Rea non è riuscito a migliorarsi anche per via di una scivolata ad alta velocità in cui è incappato alla Curva-5 del tracciato californiano - senza conseguenze fisiche per lui - ma il fuoriclasse nord-irlandese è comunque apparso 'fuori portata' per il resto del gruppo, capeggiato da un Marco Melandri (Aruba.it Ducati SBK) apparso in grande forma con la sua Panigale R.

jonathan_rea_laguna_seca_worldsbk_2018-1.jpg

A 'bocce ferme', Rea ha confermato l'eccellente affiatamento con la sua Kawasaki ZX-10RR sul breve e tortuoso tracciato di Laguna Seca:

"Fin dalla prima sessione siamo stati subito veloci, ma abbiamo comunque apportato varie modifiche alla moto per renderla sempre migliore. E al momento sia ritmo che velocità sono piuttosto buoni."

"Questa è una pista su cui di fa sempre fatica ad avere un buon grip, ma sembra che il nostro assetto di base ci permetta di avere una buona aderenza."


jonathan_rea_laguna_seca_worldsbk_2018-7.jpg

Neppure la caduta patita nelle FP3 di ieri sembra aver minimamente scalfito la fiducia del Campione del Mondo in carica in vista delle gare:

"È un peccato aver terminato la giornata con un incidente, ma in fin dei conti il mio passo è stato il migliore di tutti oggi, quindi sento di avere ancora margine per prima di trovare il limite."

"La moto mi ha dato un buon feedback dalla moto e alla fine, continuando a cercare il limite, l'ho trovato per davvero: sono arrivato un po' più veloce del solito nel giro in cui sono caduto, ma stavo facendo un run in pista davvero molto veloce. Stavo semplicemente spingendo al massimo."

jonathan_rea_laguna_seca_worldsbk_2018-9.jpg

  • shares
  • Mail