Honda PCX 125 2018

Il colosso giapponese aggiorna significativamente il suo agile scooter cittadino con novità a livello di meccanica, ciclistica e design.

Honda Italia ha svelato oggi la nuova versione 2018 del suo apprezzato scooter cittadino PCX 125, rinnovato nello stile, nella ciclistica e con un propulsore EURO4 della famiglia eSP (enhanced Smart Power) che è stato ulteriormente affinato per offrire migliori prestazioni a fronte di consumi ancora più contenuti.

Oltre all'evidente evoluzione estetica, sottolineata da linee ora più decise e dagli affilati gruppi ottici LED, il nuovo PCX 125 si ripresenta ora con un inedito telaio tubolare a doppia culla in acciaio, ruote da 14" più leggere a calzare pneumatici più larghi, ammortizzatori posteriori riposizionati e più prestanti, ABS, vano sottosella più grande (in grado di accogliere un casco integrale) e un'azzeccata strumentazione con retroilluminazione negativa.

Resta di 130 kg il dato del peso in ordine di marcia - invariato quindi rispetto al precedente modello - mentre quello dichiarato dei consumi sul ciclo medio WMTC (con sistema Start&Stop disattivato) è decisamente interessante, 47,6 km/l, per un'autonomia di oltre 350 km.

2018 Honda PCX125

Quattro le colorazioni con cui la casa giapponese proporrà il nuovo PCX - "Pearl Splendor Red", "Pearl Cool White", "Pearl Nightstar Black" e "Matt Carbonium Gray Metallic" - mentre la lista degli accessori ufficiali dedicati include parabrezza, bauletto da 35 litri, manopole riscaldabili, antifurto meccanico "a U" e telo copri-scooter.

Al momento Honda non ha ancora ufficializzato il prezzo del nuovo PCX 125, ma visto che l'arrivo nelle concessionarie è previsto tra qualche settimana non bisognerà attendere molto per venirne a conoscenza. C'è comunque da scommettere che il rapporto qualità/prezzo, come da tradizione PCX, rimarrà uno dei punti di forza del modello anche in questa sua nuova "incarnazione".

Honda PCX 125 2018 - Design

2018-pcx-nero.jpg

Per quanto profondamente rinnovato, il design del nuovo PCX 125 mantiene comunque la sua tradizionale linea distintiva. Il suo aggiornato impatto visivo, però, gli permette di guadagnare terreno in termini di qualità percepita, con elementi sicuramente indovinati quali la verniciatura monocromatica, contrappesi cromati e la già menzionata strumentazione con pannello LCD a retroilluminazione "negativa".

Il nuovo stile del PCX 125 si rispecchia anche nel carter trasmissione e nell’airbox, caratterizzati da uno stile omogeneo e integrato: il primo, con finitura in argento metallizzato, enfatizza la solidità visiva della meccanica; il secondo, posizionato subito sopra, sfoggia una cover con presa d'aria dalla forma elegante fatta di linee inferiori decise e superiori più arrotondate.

Il frontale è dominato dai nuovi fari a LED con sottili luci di posizione, inclinati verso l'alto in modo indipendente, con gli indicatori di direzione discretamente celati nelle estremità esterne superiori. L'ampio vano portaoggetti nel retroscudo, sul lato sinistro, è in grado di ospitare una bottiglietta d'acqua o una lattina e include l'ormai imprescindibile presa 12V per i dispositivi portatili.

2018 Honda PCX125

Anche al posteriore spicca un nuovo gruppo ottico a LED con la caratteristica forma "a X" mentre la capacità di carico del vano sottosella è stata aumentata di 1 litro per raggiungere un totale di 28 litri, risultato raggiunto senza però andare ad incidere sulla larghezza complessiva del veicolo.

L'altezza sella del nuovo PCX 125 è di 764 mm (+4 mm rispetto alla precedente versione) con arco del cavallo di 540 mm. Sia la sella che il coperchio di accesso al tappo serbatoio si aprono molto praticamente, premendo un pulsante vicino al blocchetto di accensione. Da segnalare anche che la sella del nuovo PCX è dotata di una cerniera a molla che la mantiene in posizione sollevata quando aperta. "Manuale utente" e "kit attrezzi" sono ora collocati sotto di essa.

Honda PCX 125 2018 - Motore

2018 Honda PCX125

Il nuovo PCX 125 2018 è spinto dall'ultima evoluzione del propulsore eSP (enhanced Smart Power), affidabilissima unità utilizzata da Honda in diverse configurazioni su tutti i suoi scooter di piccola cilindrata. Si tratta di un monoalbero SOHC 2 valvole da 125 cc, raffreddato a liquido, rinomato per il suo funzionamento fluido e silenzioso oltre che per i bassi consumi.

La potenza massima è stata incrementata di 0,3 kW per raggiungere gli attuali 12,2 CV (9 kW) a 8.500 giri/min, mentre per il picco di coppia Honda dichiara 11,8 Nm a 5.000 giri/min.

L'architettura di base del motore sfrutta una serie di tecnologie a basso attrito che interagiscono per fornire una maggiore efficienza in termini di risparmio di carburante e di prestazioni. Il cilindro disassato con canna in ghisa riduce l'attrito causato dal contatto tra pistone e canna del cilindro nella fase di espansione. I valori di alesaggio e corsa sono pari a 52,4 x 57,9 mm, con un rapporto di compressione di 11:1.

2018 Honda PCX125

Il compatto radiatore, integrato nella parte esterna del basamento sul lato destro, utilizza un nuovo design del convogliatore con un volume maggiore di aria verso il lato scarico che ha permesso di utilizzare una ventola da 125 mm di diametro (-7 mm). Rivista la forma delle pale al fine di ottenere un raffreddamento efficace senza la necessità di un radiatore più grande. Modificato anche il corpo farfallato, ora da 26 mm (+2 mm).

Tra gli elementi riprogettati da Honda ci sono anche il lato sinistro del basamento e le pulegge della trasmissione a variazione continua V-Matic, che sono ora di dimensioni maggiori e dotate di profili rivisitati per ampliare i rapporti di marcia. Anche l'attrito sulla cinghia è stato ridotto, con conseguenti miglioramenti in termini di efficienza nei consumi, ora pari a 47,6 km/l nel ciclo medio WMTC e con sistema Start&Stop disattivato. Dato quest'ultimo certamente interessantissimo, che in combinazione con il serbatoio da 8 litri promette per il PCX un'autonomia oltre i 350 km.

Il sistema Start&Stop (escludibile tramite apposito comando sulla destra del manubrio) è inoltre in grado di "leggere" la carica della batteria e di disattivarsi automaticamente per evitarne lo scaricamento. La batteria è un'unità YTZ8V che garantisce ottimo spunto e grande durata.

Honda PCX 125 2018 - Ciclistica

2018 Honda PCX125

In termini di ciclistica, la novità più importante introdotta sulla versione 2018 del PCX 125 è rappresentata dal nuovo telaio tubolare in acciaio a doppia culla, completamente riprogettato, che va a sostituire quindi la precedente struttura con trave dorsale inferiore con benefici si traducono in un maggior controllo, maggior stabilità e più comfort alla guida.

Per la prima volta su uno scooter Honda, il PCX 2018 presenta un supporto per la carenatura in materiale plastico extra-resistente che sostituisce la precedente struttura in acciaio, regalando un risparmio di peso di 2,4 kg con conseguenti miglioramenti a livello di rapporto potenza/peso, ripresa e velocità massima.

Rispetto al modello uscente, cambiano alcune quote: l'interasse è leggermente più corto (-2 mm), pari ora a 1.313 mm, mentre la geometria dello sterzo rimane sostanzialmente invariata, con un'inclinazione del cannotto di sterzo di 27° e avancorsa appena maggiore, pari a 86 mm. Come accennato in apertura, il peso complessivo in ordine di marcia, con il pieno di benzina, resta invece invariato: 130 kg.

2018 Honda PCX125

Nuovi anche i cerchi in lega, più leggeri e ora a 8 razze invece di 5. La ruota anteriore è dotata di mozzo cavo, per un peso inferiore del 7% (-0,2 kg) mentre la ruota posteriore ha un peso inferiore dell'11% (-0,5 kg). Anche le gomme Michelin City Grip a cui sono abbinate hanno dimensioni maggiori, con l'anteriore 100/80-14 e il posteriore 120/70-14 (rispetto ai precedenti 90/90-14 e 100/90-14).

A livello di sospensioni, per l'anteriore è stata confermata la forcella da 31 mm con escursione ruota di 89 mm, ma sono del tutto nuovi gli ammortizzatori posteriori, ora con attacchi arretrati e dotati di molle a costante elastica tripla per un migliore assorbimento delle asperità. Il forcellone è sempre in alluminio con escursione ruota di 84 mm.

Anche l’impianto frenante ha ricevuto un importante upgrade grazie all'introduzione del sistema antibloccaggio ABS sulla ruota anteriore, dove si trova un disco da 220 mm morso da una pinza a 2 pistoncini. Al posteriore, la frenata è affidata invece a un sistema a tamburo da 130 mm.

Honda PCX 125 2018 - Scheda Tecnica

2018 Honda PCX125

MOTORE
Tipo: Monocilindrico 4T raffreddato a liquido, monoalbero a 2 valvole
Cilindrata: 125 cc
Alesaggio x corsa: 52,4 x 57,9 mm
Rapporto di compressione: 11:1
Potenza max: 9 kW (12,2 CV) @ 8.500 giri/min
Coppia massima: 11,8 Nm @ 5.000 giri/min
Capacità olio: 0,9 litri

ALIMENTAZIONE
Alimentazione: Iniezione elettronica PGM-FI
Capacità serbatoio: 8,0 litri
Consumi: 47,6 km/l (ciclo medio WMTC, con sistema Start&Stop disattivato)

IMPIANTO ELETTRICO
Avviamento: Elettrico
Capacità batteria: 12V/7Ah (10H)
Capacità alternatore: 255W

TRASMISSIONE
Frizione: Automatica, centrifuga, a secco
Tipo: V-Matic
Riduzione finale: 10,65

2018 Honda PCX125

TELAIO
Tipo: Tubolare in acciaio a doppia culla

CICLISTICA
Dimensioni (LxLxA): 1.923 x 745 x 1.107 mm
Interasse: 1.313 mm
Inclinazione cannotto di sterzo: 27°
Avancorsa: 86 mm
Altezza sella: 764 mm
Altezza da terra: 137 mm
Peso in o.d.m. e con il pieno: 130 kg

SOSPENSIONI
Anteriore: Forcella telescopica da 31 mm, escursione ruota 89 mm
Posteriore: Forcellone in alluminio con doppio ammortizzatore, escursione ruota 84 mm

RUOTE
Anteriore: Alluminio a 8 razze
Posteriore: Alluminio a 8 razze
Dimensione cerchio anteriore: 14M/C x MT2,15
Dimensione cerchio posteriore: 14M/C x MT3,50
Pneumatico anteriore: 100/80-14M/C (48P)
Pneumatico posteriore: 120/70-14M/C (61P)

FRENI
Anteriore: Disco idraulico da 220 mm con pinza a 2 pistoncini, con ABS a 1 canale
Posteriore: a tamburo da 130 mm

LUCI ANT/POST
A LED

2018 Honda PCX125

  • shares
  • Mail