Dovizioso in Australia: "Non siamo favoriti, ma lotteremo"

Il portacolori Ducati arriva a Phillip Island pronto a lottare in una pista in cui Marquez è favorito

MOTEGI, JAPAN - OCTOBER 12: Andrea Dovizioso of Italy and Ducati Team arrives at the press conference ahead of the MotoGP of Japan at Twin Ring Motegi on October 12, 2017 in Motegi, Japan. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Motomondiale 2017 - Tre round per continuare a coltivare i sogni iridati. Dopo la vittoria al cardiopalma di Motegi, Andrea Dovizioso arriva a Phillip Island cosciente della forza del proprio avversario in Australia. Andrea però quest'hanno, insieme alla Ducati, ha messo in mostra un livello prestazionale da primo della classe anche in piste e situazioni che, fino allo scorso anno, non sembravano "compatibili". Dunque sognare non è un illecito per un pilota accostato dallo stesso Gigi Dall'Igna a Casey Stoner.

Proprio sul circuito del Canguro dunque, si giunge ad un nuovo round con undici punti da recuperare. Oltretutto, a Phillip Island si preannuncia tempo variabile con pioggia sparsa la domenica...

andrea-dovizioso-ducati-motegi-2017-7.jpg

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 2° (233 punti)

“Sicuramente Phillip Island è una delle piste preferite da Marquez, e probabilmente la situazione sarà un po’ più difficile per noi, ma lo scorso anno abbiamo fatto una bella gara e quindi dobbiamo cercare di lavorare nel miglior modo possibile durante tutto il weekend. Mancano solo tre gare alla fine del Campionato e può succedere di tutto: noi dobbiamo cercare di essere sempre veloci su tutte le piste e in tutte le condizioni. Sulla carta non siamo i favoriti per la vittoria in Australia ma lotteremo come sempre.”

dovizioso-motegi-2017-ducati-motogp-12.jpg

Jorge Lorenzo potrebbe però essere arbitro di questo mondiale. Lo spagnolo a Phillip Island è sempre stato molto forte, e proprio contro Marc Marquez diede vita ad un grande duello nel 2013, oltre che nel famoso 2015.

A Motegi, il maiorchino sarebbe potuto essere grande protagonista, ma dopo il contatto con Zarco, Jorge ha faticato a far tornare in temperatura gli pneumatici, faticando a recuperare terreno. C'è voglia dunque di rivincita:

Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) – 7° (116 punti)

“La gara di Motegi non è andata come ci aspettavamo, ma ora siamo già concentrati su Phillip Island. Quest'anno nei GP dove avevamo più aspettative non siamo riusciti a fare delle belle gare e invece a volte, dove meno ce lo aspettavamo, siamo riusciti a migliorare molto. In Australia dovremo fare un passo avanti rispetto ai test invernali, in cui non avevamo un ritmo sufficientemente veloce. Siamo però tornati qui molto più preparati che otto mesi fa e quindi dobbiamo continuare a dare il massimo per migliorare”.

ducati-motogp-motegi-2017-fp-10.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail