Rossi supera le visite mediche: farà le FP1 ad Aragon

La volontà del Dottore contro il tempo...ed il meteo alla fine ha portato al risultato. Rossi ha ricevuto il via libera a disputare le prime prove libere

rossi-fp1.jpg

La notizia ufficiale è giunta: Valentino Rossi disputerà le FP1 di Aragon domani mattina. L'italiano è stato considerato infatti "fit to ride" ventuno giorni dopo la sua frattura alla tibia ed al perone. Così ha stabilito il Medical Officer Clemente Millan.

Rossi: vado ad Aragon


NORTHAMPTON, ENGLAND - AUGUST 26:  Valentino Rossi of Italy and Movistar Yamaha MotoGP talks to the media during a press conference at Silverstone Circuit on August 26, 2017 in Northampton, England.  (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Ora è Ufficiale: Valentino Rossi proverà a correre ad Aragon. Mancava l'ufficialità ma la sensazione, dopo il test di ieri, era piuttosto chiara. Ora è giunto anche il comunicato stampa che parla in maniera chiara: "A seguito del check-up medico, l'italiano ha deciso di volare verso Aragon per provare a partecipare a questo fine settimana di gara. Dovrà completare in maniera soddisfacente il check up fisico mandatorio da parte del Medical Officer di Aragon per essere dichiarato fit to race giovedi".

Valentino ha così commentato:


"Fortunatamente ieri ho avuto un buon test con la mia YZF R1M a Misano. Ho provato ance il giorno prima ma la pioggia mi ha fermato dopo pochi giri. Ieri ho completato venti passaggi ed ho trovato le risposte che cercavo. Alla fine il test è stato positivo e voglio ringraziare dunque il dottor Lucidi ed il suo staff che mi ha aiutato a trovare la miglior soluzione per poter guidare con il minor dolore possibile alla gamba. Ovviamente, alla fine del test avevo un po' di dolore, ma questa mattina il dottore Pascarella mi ha visitato. Una visita che ha avuto un risultato positivo. Avrò le risposte al termine delle FP1, perchè guidare una M1 sarà una sfida ancor più grande. Staremo a vedere. Ci vediamo ad Aragon!"

ANSA/TOMMASO TORRI

AGGIORNAMENTO 19 SETTEMBRE - E' un Valentino Rossi caparbio determinato come non mai quello che anche oggi sta girando sul circuito di Misano Adriatico. Il Dottore, dopo aver effettuato un primo test nella giornata di ieri, torna dunque in pista per cercare di capire le condizioni della propria gamba.

E se ieri i pochissimi giri - 4 riferiscono, ma Graziano Rossi ha parlato di 7-8 - non avevano potuto offrire un riscontro, il fatto che stia girando anche oggi significa che, nonostante il grande dolore di ieri, i progressi continuano ad esserci evidentemente.

«Valentino sta meglio, quasi bene. Deve decidere tra oggi e domani se poter correre la gara di domenica ad Aragon. Se devo essere sincero, però, io sono ottimista» ha riferito Graziano Rossi all'ANSA.

Rossi ha effettuato due run, un primo da 8 giri, ed un secondo da tre passaggi. Il pesarese si è presentato alle ore 16, accompagnato dal suo amico fidato Alessio Salucci e dal padre Graziano Rossi.

Il comunicato stampa di Yamaha
Nel tardo pomeriggio è giunto il comunicato stampa di casa Yamaha sul test effettuato da Valentino Rossi in questo pomeriggio di Misano Adriatico:

"Dopo aver guidato sul circuito di Misano Adriatico ieri, Valentino Rossi è tornato in sella alla Yamaha R1M oggi alle ore 3.30 del pomeriggio per riprendere il suo test fisico.

Durante le prove durate due ore, il nove volte campione del mndo è stato abile a completare un totale di 20 giri, coprendo questa seconda giornata con un miglior feeling ed impressioni ancor più positive di ieri.

Domani rossi sarà sottoposto ad un esame medico, per verificare i progressi della riabilitazione dopo la sessione di oggi, dopo il quale avverrà una decisione finale per vedere se prendere parte al fine settimana."

18 SETTEMBRE - Ha spiazzato ogni previsione Valentino Rossi. Quello che doveva essere un test di prove, oltretutto ipotetico, si è rivelato reale. Di più, l'italiano, conscio della pioggia che sarebbe giunta al martedi a Misano Adriatico, ha girato nel pomeriggio di oggi, lunedi 18 settembre, sul circuito intitolato a Marco Simoncelli.

Come confermato anche da Rimini Today, il 9 volte campione del mondo ha provato per appena quattro giri prima di fermarsi a causa della pioggia leggera che ha iniziato a scendere. Il test, effettuato con una Yamaha R1, la sua R1M con il numero 46 ben in vista, serviva per provare lo stato di recupero della gamba infortunatasi durante un allenamento in Enduro appena 19 giorni fa.

Ovviamente nessuna ulteriore notizia è trapelata. La sensazione però è che Valentino giungerà ad Aragon e valuterà venerdi lo stato delle proprie condizioni.

@ Foto Ansa

Il comunicato ufficiale di Yamaha

In serata è giunto il comunicato stampa ufficiale riguardo il test di Valentino Rossi. Si parla chiaramente di pochi giri e di un test insoddisfacente per valutare le condizioni della gamba. Dunque Rossi proverà anche nella giornata di martedi e vi sarà una decisione definitiva il mercoledi.

Per quanto è dato sapere, Rossi ha provato ovviamente dolore dopo i pochi giri effettuati. D'altro canto, dopo appena 18 giorni, al di là dell'operazione, il tono muscolare sicuramente ne ha risentito, oltre al dolore delle ferite. Sarà un'impresa arrivare ad Aragon.

“In seguito a un incidente sulla moto di enduro il 31 agosto scorso, Valentino Rossi ha lavorato diligentemente sul suo recupero dopo la doppia frattura alla gamba destra. Oggi il 9 volte campione del mondo provato il suo stato di forma completando con successo pochi giri sul circuito di Misano guidando una R1, prima che la pioggia interrompesse la prova.

Il test di oggi è stato molto breve per il maltempo, dunque la valutazione della condizione fisica di Rossi non è stata decisiva. Valentino deciderà entro la giornata di mercoledì, 20 settembre, se proverà a prendere parte al Gran Premio di Aragon in programma questo fine settimana”.

Valentino Rossi vuole provare a Misano in vista di Aragon


2017-motogp-valentino-rossi-test-brno-4.jpg

Motomondiale 2017 - C'è un sogno, un desiderio recondito nella testa di Valentino Rossi, da venti giorni a questa parte: il desiderio di poter tornare in sella ad Aragon per provarci ancora una volta, per cercare di raddrizzare un campionato che, da quel 31 agosto, ha preso una piega fin troppo complicata. E' evidentemente nella testa di Valentino Rossi fin dal giorno dell'operazione a quella gamba destra la voglia di tentare un vero e proprio miracolo.

Ed allora? Allora serve provarci, cercare di sfidare i propri limiti. Bisogna togliersi quel dubbio amletico, quell'anno sa domanda che aleggia nella sua testa da giorni e giorni, tra convinzioni e paure, tra pensieri e desideri. Valentino Rossi dovrebbe provare domani una Yamaha R6 sul circuito di Misano Adriatico.

Lo riporta la Gazzetta dello Sport, ma fonti interne hanno confermato l'indiscrezione. Il problema però è che, al di la di conferme varie, il dubbio aleggia per l'incertezza della situazione in quanto tale. Il test avverrebbe domani a Misano, con una Yamaha R6. Già, ma domani è prevista pioggia a Misano Adriatico. Ecco allora che salterebbe tutto: a Rossi serve la presenza di un Galbusera che mercoledi partirà per Aragon, ma a Rossi serve anche l'asciutto.

Dunque? Serve incastrare ogni singolo tassello: la pista asciutta è una variante indispensabile.

Nel caso in cui il test avvenisse, ed andasse bene - cosa non scontata a 19 giorni dall'incidente - a quel punto bisognerebbe provare ad Aragon. Cosa mica da niente: il Motorland di Aragon è un circuito tra i più impegnativi da sani, figuriamoci in queste condizioni: riuscire a disputare un fine settimana intero, oltretutto in maniera più o meno competitiva, sarebbe alla stregua di un miracolo.

Ecco allora quel comunicato stampa di Yamaha in cui veniva sottolineata la voglia di avere un Valentino recuperato. Van der Mark sarà ben presente: facile che non svolgerà le prime libere. Solo a quel punto capiremo cosa accadrà, se quel sogno recondito avrà compimento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail