Suzuki GSX-R1000 e GSX-R1000R 2017: nuovi video

La casa di Hamamatsu ha rilasciato due clip con protagonista la nuova Suzuki GSX-R 1000 2017, ora anche in versione pistaiola GSX-R1000R

Suzuki ha appena rilasciato due nuovi video relativi alla nuova GSX-R1000, la celebre superbike di Hamamatsu la cui sesta generazione è stata presentata a tutto il mondo nel corso degli ultimi saloni autunnali (vedi la seconda parte di questo post).

Il primo video vede come protagonisti Toni Elias e Roger Hayden, ovvero i due piloti che il prossimo anno avranno l'onore e l'onere di portare la nuova GSX-R1000 in pista nel campionato AMA Superbike con il team ufficiale Yoshimura Suzuki Factory Racing. Nel video, lo spagnolo e l'americano raccontano la loro prima uscita in pista con la nuova moto - giudicata entusiasticamente da entrambi - mentre il secondo è una versione più corta della video-presentazione del mitico Kevin Schwantz rilasciata pochi giorni il lancio del modello a Intermot.

Giunta ormai alla sesta generazione, la Gixer continuerà a rappresentare l'assoluta icona sportiva della casa nipponica grazie a un profondo rinnovamento, con 600 pezzi nuovi rispetto alla versione uscente, elettronica in abbondanza (inclusi controllo di trazione, cambio elettronico, launch control e drive mode selector), 202 CV e una linea ancora più aerodinamica. Il propulsore 4-in-linea da 1.000cc ha "perso" il contralbero, ma ha guagnato il Ride-By-Wire e il suo regime massimo di rotazione arriva ora ai 14.500 giri/min. Il telaio a doppio trave in lega di alluminio è completamente inedito, con un peso dichiarato inferiore del 10%.

Insieme alla GSX-R1000 standard è stata presentata anche la più pistaiola GSX-R1000R: le due differiscono per le sospensioni Showa, con forcella BPF (Big Piston Fork) nel primo caso e BFF (Balance Free Front) nel secondo, mentre il mono-ammortizzatore della 'R' che monta una unità BFRC (Balance Free Rear Cushion lite).

Suzuki GSX-R1000 e GSX-R1000R 2017 [Foto & Video]

Suzuki ha presentato all'Intermot 2016 di Colonia la nuova GSX-R 1000, ultima erede della celebre serie di supersportive di Hamamatsu che è stata pesantemente rinnovata per il 2017 (600 le parti nuove), tanto da accompagnarsi ad una speciale variante 'R' più orientata alla pista e destinata a misurarsi con le oltre 'millone' del pianeta nei vari campionati Superbike, Superstock and Endurance.

Questa attesissima 6a generazione della GSX-R1000 rappresenta il nuovo culmine della saga dei modelli supersportivi GSX-R - lunga 3 decadi e con oltre 1.000.000 di pezzi venduti al suo attivo - ed è inevitabilmente la più potente, compatta, aerodinamica e tecnologicamente avanzata mai costruita.

Presentando il modello - portata sul palco di Intermot dall'inossidabile Kevin Schwantz - la casa nipponica non ha fatto mistero di quello che è l'obiettivo della nuova Gixer, ovvero quello di 'riguadagnare la corona tra le sportive'. Previsto per la prossima primavera il suo arrivo nelle concessionarie.

Dal punto di vista dell'estetica spicca subito il disegno del frontale, con la piccola luce full LED anteriore affiancata da grosse prese d'aria sovrastate da sottili strips LED, mentre le frecce che sono 'scese' dagli specchietti per tornare sui fianchi della filante e aerodinamica carenatura. Anche il gruppo ottico posteriore è full LED.

Stona forse un po' il massiccio terminale di scarico laterale, forse eccessivamente 'tradizionale' rispetto al resto della moto. Bella invece la nuova strumentazione, ora costituita da un unico schermo full LCD.

Il suo cuore è un nuovissimo 4-in-linea da 998 cc (alesaggio 76 mm, corsa 55,1 mm), DOHC, raffreddato a liquido e sviluppato attingendo all'esperienza nelle corse (come il sistema di distribuzione 'importato' dalla MotoGP). Il propulsore è accreditato dalla casa di 202 CV e di un picco di coppia di 117,6 Nm.

Rispetto al precedente motore sono aumentati il diametro dei nuovissimi pistoni in alluminio forgiato (da 74,5 a 76 mm), il rapporto di compressione (da 12,9:1 a 31,2:1) e il diametro delle valvole di aspirazione (da 30 a 31,5 mm), mentre le valvole di scarico sono ora in tintanio e non in acciaio. Ridisegnato anche il cambio a 6 velocità, dotato del nuovo sistema SCAS (Suzuki Clutch Assist System) per un funzionamento ancora più fluido, e tutto il circuito di raffreddamento.

gsx-r1000_a_rl7_action_14.jpg

Nuovo anche il telaio in alluminio, del 10% più leggero e anche più compatto del precedente, che permette alla moto di fermare l'ago della bilancia sui 200 kg in ordine di marcia nella versione standard, a 202 kg nella versione con ABS e a 203 kg nella versione 'R', che monta l'ABS di serie. Il nuovo forcellone è infatto 1kg più leggero rispetto a quello del modello uscente, e anche il telaietto posteriore è più leggero grazie alla inedita struttura tubolare in alluminio.

La dotazione elettronica è ovviamente all'altezza del compito e sfrutta una piattaforma IMU che segue movimenti e posizione della moto in 6 direzioni e lungo 3 assi gestita da un processore dual ECM a 32 bit. La lista comprende anche il Suzuki Drive Mode Selector (S-DMS) a 3 mappature, un modernissimo 'ride-by-wire', Traction Control a 10 livelli, Quick Shift (bidirezionale per la GSX-R1000R), Launch Control system (di serie solo sulla 'R') e i Suzuki Easy Start System.

gsx-r1000_a_rl7_action_21.jpg

Per le sospensioni, la casa di Hamamatsu si è affidata al top della produzione Showa, anche se le due versione della nuova GSX-R 1000 hanno dotazioni diverse. La versione standard infatti propone l'avanzata forcella BPF (Big Piston Front) e mono progressivo Showa; la 'R' la ben più pregiata combinazione formata dalla forcella BFF (Balance Free Front) e dall'ammortizzatore BFRC (Balance Free Rear Cushion).

Per l'impianto frenante del suo nuovo bolide, Suzuki ha invece scelto Brembo per l'anteriore, con dischi in acciaio all'anteriore da 320 mm (+10 mm rispetto ai precedenti) morsi da pinze radiali monoblocco con 4 pistoncini da 32 mm, e Nissin al posteriore, dove c'é una pinza a pistoncino singolo. I cerchi a 6 razze di nuovo disegno sono da 17" e calzano Bridgestone Battlax come prima dotazione.

Suzuki GSX-R1000 - Scheda Tecnica

gsx-r1000_al7_disassembled_parts.jpg

Engine type: 4-stroke, 4-cylinder, liquid-cooled, DOHC
Bore x stroke: 76.0mm x 55.1mm
Engine displacement: 999.8cm3
Compression ratio: 13.2 : 1
Fuel system: Fuel injection
Starter system: Electric
Lubrication system: Wet-sump
Transmission: 6-speed constant mesh

Overall Length: 2075 mm
Overall width: 710 mm
Overall height: 1150 mm
Wheelbase: 1410 mm
Ground clearance: 130 mm
Seat height: 825 mm
Rake / trail: 23.2°/ 95mm

Curb mass
GSX-R1000 (non-ABS): 200 kg
GSX-R1000 (with ABS): 202 kg
GSX-R1000R (with ABS): 203 kg

gsx-r1000_a_rl7_action_21.jpg

Suspension
Front: Inverted telescopic, coil spring, oil damped
Rear: Link type, coil spring, oil damped

Brakes
Front: Disc brake, twin
Rear: Disc brake

Tires
Front: 120/70ZR17M/C (58W) tubeless
Rear: 190/55ZR17M/C (75W) tubeless

Ignition system: Electronic ignition
Fuel tank capacity: 16 L

gsx-r1000_a_rl7_action_11.jpg

  • shares
  • Mail