Rossi: a LeMans per vincere!

Valentino Rossi saluta

Archiviata la gara della Cina, e confortato dal secondo posto ottenuto in Cina dopo i problemi di gomme a Shanghai un anno fa, Valentino Rossi torna in Europa deciso a chiudere i conti anche con la pista francese. L'anno scorso il pilota del Fiat Yamaha Team aveva avuto problemi al motore che gli avevano portato via quella che sembrava una vittoria certa e Valentino vuole continuare il buon inizio di questa stagione, magari proprio con una vittoria.
Vale, piuttosto sereno in vista della gara, ha rilasciato già le prime dichiarazioni di guerra: "Ho decisamente un conto da regolare a Le Mans dopo quello che è sucesso l'anno scorso, quando avrei dovuto vincere la gara! Comunque la situazione è completamente diversa quest'anno, sono molto determinato e non vedo l'ora di cominciare questa gara. La nostra Yamaha è sempre andata bene sul circuito francese e volava fino ai problemi avuti l'anno scorso. Sono molto contento di tornare in Europa e le prossime gare sono sui miei circuiti preferiti, dove so di essere forte. È molto impegnativo perché ci sono sette gare in poco più di due mesi, ma è una parte fondamentale del Campionato e sono pronto a gareggiare al 100%.
Per noi la Cina è stata incoraggiante perché la moto ha funzionato perfettamente nelle qualifiche e anche in gara, quando ci aspettavamo di avere qualche problema in più. Penso che la nostra moto vada molto, molto bene e anche se ci manca un po' di velocità di punta, nei prossimi circuiti la cosa non sarà un problema grosso come in Cina. Credo che siamo in buona forma."

Rossi in piega

La pista Bugatti presenta diversi brevi rettilinei, intervallati da tornanti e chicane per cui è necessario il bilanciamento e il controllo della moto nelle numerose e forti frenate e anche una fluidità dal punto di maggiore frenata all'accelerazione completa in uscita di curva. Con nove curve a destra e solo quattro a sinistra il circuito è particolarmente difficile dal punto di vista delle gomme.
Ma il Gran Premio di Francia è anche la prima delle sei gare europee consecutive che si correranno nelle prossime otto settimane, prima di partire per per il GP degli Stati Uniti prima della pausa estiva. Un periodo molto intenso e di fondamentale importanza come ha sottolineato anche Davide Brivio, Team Director del Fiat Yamaha Team: "È la prima di una serie di gare molto importanti che determineranno l'andamento del Campionato prima della pausa estiva. Un programma molto impegnativo per tutto il Team perché in due mesi ci sono solo tre weekend senza gare, per cui è una parte fondamentale della stagione e saremo tutti sotto pressione. Avevamo detto che saremmo andati in Cina per difenderci per poi passare all'attacco in Europa. Il nostro piano è lo stesso, ma questa è una stagione imprevedibile, abbiamo molti rivali forti per cui c'è sempre un ‘ma'!"

via | YamahaMotoGP

  • shares
  • Mail
39 commenti Aggiorna
Ordina: