Dakar 2016 Tappa 11: Meo vince e Price controlla [Foto e Video]

Altra partenza ritardata ed altra conclusione di tappa prima del previsto. In mezzo, 431 km di terreno accidentato, ritiri eccellenti e conferme. Scopriamo insieme cosa è successo nella tappa 11 della Dakar.

Da La Rioja a San Juan. E' l'undicesima tappa della Dakar 2016, una “passeggiata” di 732 chilometri, di cui 431 di prova speciale, dove i circa 90 piloti di moto rimasti in gara dovranno vedersela con ogni tipo di fondo, a cominciare dal finissimo e temibile fesh-fesh, passando per ghiaia e ciottoli, giusto per non farsi mancare nulla.

Il ritardo del giorno è dato dall'assenza degli elicotteri dell'assistenza, chiamati ieri ad un superlavoro, mentre la ragione di oggi per l'altrettanto abituale accorciamento della tappa è il gran caldo. La Dakar non è corsa per "fighette", ma la sicurezza dei piloti viene prima di tutto.

Il vincitore della tappa di ieri, Svitko (KTM) parte, come d'abitudine, per primo, ma i protagonisti della parte iniziale della tappa odierna sono due: il leader di classifica Price (KTM) in positivo, con il miglior tempo al CP1 e Goncalves (Honda) in negativo. Il portoghese è purtroppo vittima di una caduta e deve dire addio alla Dakar. Con lui se ne va la seconda punta di diamante di Honda, che adesso affida le sue remote speranze di vittoria a Benavides.

Dopo un iniziale recupero su Quintanilla (Husqvarna), Meo perde tempo ed al CP2 passa sesto, con Price ancora primo, seguito dall'argentino della casa dell'ala dorata e da Svitko, un pilota che fa parlare poco di sé, ma c'è sempre e sta conducendo una Dakar a livelli davvero alti.

Quando tutto sembrava far pensare ad un'altra vittoria di Price, avviene il sorpasso da parte di Meo. Il quattro volte iridato nell'enduro si scatena nella frazione finale, che conduce ad un ritmo insostenibile anche per Price che, dal canto suo, “alleggerisce” un po' il gas per evitare di prendersi inutili rischi.

goncalves-tappa11

Per il francese è la seconda vittoria di tappa in questa edizione della corsa, che rappresenta anche il suo esordio nelle competizioni rally-marathon. Dietro di lui l'australiano distanziato di 18” e Quintanilla, staccato di 2'48”. A seguire Rodrigues (Yamaha, +6'02”) ed il compagno di marca Van Beveren (+12'09”).

Nella top 10 anche Benavides (+12'13”), Svitko (+12'29”), Blythe (KTM, +21'28), Viladoms (KTM, +25'29”) e Farres Guell (KTM, +27'07”). Tra gli italiani nei primi 50 spicca Cerutti, 13° a 34'24”, Ceci 26° a 56'13”, Lucchese 42° a 1h47'24” e Metelli 45° a 1h50'06”.

Nella generale Price è sempre più solo al comando. Con il ritiro di Goncalves, la 38a edizione della Dakar l'australiano può solo perderla. A ormai due tappe dal termine, sulla carta il massimo del pathos è dato dalla rincorsa di Meo al secondo posto di Svitko, ma i conti si fanno a Rosario e per quello c'è ancora tempo. :)

Dakar 2016 Tappa 11 | Classifica generale moto


1. Toby Price - KTM - 40h08'30"
2. Stefan Svitko - KTM - +35'23"
3. Antoine Meo - KTM - +43'46"
4. Pablo Quintanilla - Husqvarna - +45'19"
5. Kevin Benavides - Honda - +57'05"
6. Helder Rodrigues - Yamaha - +1h02'01"
7. Adrien Van Beveren - Yamaha - +1h33'46"
8. Ricky Brabec - Honda - +1h39'55"
9. Gerard Farres Guell - KTM - +1h41'58"
10. Monleon - KTM - +3h09'44"

Tutte le tappe

Tappa 10
Tappa 9
Tappa 8
Tappa 7
Tappa 6
Tappa 5
Tappa 4
Tappa 3
Tappa 2
Tappa 1

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail