Tacita, unica elettrica all'HardAlpiTour

Dal 4 al 7 settembre scorso Tacita ha partecipato alla 7a edizione della HardAlpiTour, la cavalcata sulle strade sterrate e a viabilità secondaria delle Alpi piemontesi e liguri. T-Race Diabolika e Rally. Le due moto elettriche a marce Made in Italy hanno gareggiato sul tracciato più impegnativo: Extreme, 800 km di cui l’85% su sterrato da percorrere in 36 ore con tratti in notturna.

A cimentarsi come piloti John Pogliano di MacVolt su T Race Rally e Pierpaolo Rigo, fondatore e Ceo di Tacita, sulla nuova urban-scrambler Diabolika. Per la Rally è stata la seconda partecipazione, e anche questa volta sono state utilizzate le quattro batterie a Litio Polimeri già sperimentate in gara nel Merzouga rally del 2012. Diabolika nonostante l’impostazione meno vocata all’off road, si è dimostrata adatta alle circostanze.

tacita-elettriche-off-road_0005.jpg

Siamo andati all’Hardalpitour di 800 km anche con la Diabolika di serie in versione four pack (con 4 batterie LiPo polimeri di litio 10,6 kWh), per dimostrare la validità su sterrato anche della nostra urban-scrambler più trendy. E abbiamo guidato notte e giorno - precisa Rigo - con fari di serie, senza illuminazione supplementare", spiega Rigo, "la notte abbiamo incontrato temperature vicine allo zero senza alcun problema. La cosa più bella è stato viaggiare nel silenzio, accompagnati solo dal suono leggero dei pneumatici tassellati sulle strade sterrate”.

tacita-elettriche-off-road_0004.jpg
Le due moto elettriche made in Italy durante la manifestazione hanno dimostrato un'autonomia superiore ai 100 km, con tanto di dislivelli montani lungo il percorso. Oltre alle colonnine elettriche indicate dal road book preparato dall’organizzatore Corrado Capra, le moto si sono potute ricaricare anche dai quadri elettrici da 16 ampere predisposti dal Comune del Sestriere.

Eravamo seduti su una panchina a riposare", racconta Rigo riguardo alla ricarica a Torre Pellice (TO), "quando una signora del posto ci ha chiesto se avessimo bisogno d’aiuto. Quando le abbiamo spiegato che ci saremmo fermati per un’oretta a ricaricare le nostre moto elettriche è scesa per offrirci un caffè. Così noi abbiamo potuto spiegare lo spirito con cui abbiamo concepito le Tacita T Race a motore elettrico”.

tacita-elettriche-off-road_0002.jpg

Tutti, in montagna, apprezzano il silenzio. E le nostre moto elettriche, se guidate con coscienza e senza esagerare con l’acceleratore per non danneggiare i sentieri, sono ideali per cavalcate in montagna rispettose dell’ambiente” testimonia infine Pogliano.

  • shares
  • Mail