Special: Laverda 500 Alpino “Monty” by XTR Pepo

L’attività dello spagnolo Pepo Rosell non si è certo fermata con Radical Ducati, come dimostra questa Laverda 500 realizzata nella sua nuova realtà XTR.

laverda-xtr-pcm-006.jpg

Dopo aver ceduto, nel gennaio 2014, la sua attività Radical Ducati al francese Yann Thomas di Ducatiamo, lo spagnolo ha inaugurato XTR, azienda con la quale si dedica sempre alla preparazione di special. L’ultima sua moto con il marchio RAD è stata la BMW R90 Interceptor, mentre all’ultimo Motor Bike Expo la rinata Radical Ducati e XTR hanno anche esposto le loro moto nello stesso stand. Tra le ultime realizzazioni di XTR c’è invece questa Laverda 500 Alpino del 1978 ribattezzata Monty, ispirata al mondo dell’endurance.

La Alpino altro non è che la Laverda 500, commercializzata sul mercato inglese con questo nome, e in quello americano con quello di Zeta. Presentata nel 1975 e prodotta dal 1977 al 1983, montava un bicilindrico parallelo di 497 cc raffreddato ad aria con distribuzione bialbero e, primo motore motociclistico di produzione italiana, con teste a quattro valvole.

Nelle mani di Pepo la moto mantiene il suo originario e caratteristico colore arancione, con una verniciatura realizzata da Artenruta, ma a parte questo l’estetica viene completamente stravolta. Anche il telaio viene modificato adottando il forcellone, ruota compresa, di una Suzuki Bandit 600 e una sospensione posteriore Cantilever che utilizza ammortizzatori YSS.

laverda-xtr-pcm-008.jpg

All’avantreno invece una forcella e il cerchio di un Ducati Monster 1000, mentre tutta la carrozzeria è realizzata a mano, compreso il serbatoio ricavato da quello originale. I freni Brembo erano montati anche sulla 500 di serie, ma in questo caso sono stati sostituiti con prodotti moderni, così come gran parte della componentistica.

Il motore viene alimentato da 2 carburatori Dell'Orto da 34 mm e rinvigorito con pistoni ad alta compressione e alberi a camme Laverda Formula 500, gli stessi del kit utilizzato per il trofeo monomarca del 1978, riservato agli under 30, che portava la potenza da 42 a 60 CV, mentre gli scarichi sono il modello “Super Mario” a megafono.

 

 

  • shares
  • Mail