Assen, Rossi: "speravo non recuperasse, invece c’è riuscito"

MotoGP Assen 2015 - Valentino Rossi batte Marc Marquez dopo un bel duello

Rossi MotoGP Assen 2015

"È importante capitalizzare in un Campionato di alto livello come questo. Penso di aver fatto una buona gara fin dall'inizio, del resto partire dalla pole è un più facile che dalla terza fila!", commenta Rossi dopo il suo trionfo ad Assen di sabato scorso. Con un ultimo giro al cadiopalma, Valentino centra la sua terza vittoria del 2015, era da Misano 2009 che il pilota del Movistar Yamaha MotoGP non vinceva scattando dalla pole position. Il nove-volte iridato sale così quota 111 con un vantaggio di 10 punti sul suo compagno d squadra.

Marquez Rossi MotoGP Assen 2015

Il duello in classifica è proprio con Jorge Lorenzo (terzo ad Assen), ma a combattere con lui spalla a spalla in Olanda è stato Marc Marquez. "Ho spinto fin dall'inizio e ho tenuto un ritmo costante, nel complesso il mio primo giro è stato fantastico. Ero veloce vedevo che avrei potuto mettere un certo gap tra me e Jorge. Purtroppo questo passo non è stato sufficiente per allontanarsi da Marc".

Marquez Rossi MotoGP Assen 2015

Valentino dalla prima giornata di prove aveva dimostrato di poter fare bene, Marc è stato costretto agli straordinari e a disputare una gara impeccabile che sembrava avviarlo alla vittoria fino ad un errore che ha riportato Rossi davanti e alle scintille delle chicane dove The Doctor ha dimostrato tutto il suo talento nel controllare la moto sulla ghiaia. "Speravo non recuperasse, invece c’è riuscito. Sono arrivato al limite nell'ultima chicane, io ero dentro e ho visto la moto di Marc, ma ormai era troppo tardi", spiega Rossi, "c’è stato un contatto e ho dovuto tagliare, per fortuna sono riuscito a controllare la moto sulla ghiaia, perché è sempre difficile sapere quanto è profonda. Penso che sia stata una grande battaglia, proprio come l'ultima che abbiamo combattuto e che lui ha vinto. Per questo per me era importante cercare di arrivargli davanti".

valentino-rossi-goodwood-festival-of-speed-giro-vale-curva.jpg

A lanciare qualche frecciatina al Campione del Mondo in carica il Dottore ci ha pensato domenica durante i festeggiamenti del sessantesimo anniversario Yamaha ad Goodwood Festival rispondendo ad alcune domande riguardo alle sue possibilità per il titolo. "Sarà difficile perché gli avversari sono molto forti e anche Jorge sta facendo un lavoro fantastico e ha pure vinto 4 gare consecutive. Ma ho una chance perché la nostra Yamaha è fantastica. Ora sembra che Marc con la Honda sia tornato competitivo, e nelle prossime gare sarà duro da battere, ma abbiamo un vantaggio in campionato che è importante. Sabato  c’è stato un piccolo contatto, di quelli classici dell’ultima chicane di Assen. Diciamo che a Marc piace… il contatto”.

 

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: