Honda SH300i, cittadino extraurbano

Lorenzo Baroni ci ha inviato la prova effettuata per Il Messaggero del nuovissimo scooter Honda SH300i. Nella cornice siciliana della splendida Taormina, hanno potuto saggiare le doti dello scooter a ruote alte di mamma Honda. L’SH è lo scooter più amato dal popolo metropolitano e delle grandi città, lo scooter che in questi anni ha

Lorenzo Baroni ci ha inviato la prova effettuata per Il Messaggero del nuovissimo scooter Honda SH300i.
Nella cornice siciliana della splendida Taormina, hanno potuto saggiare le doti dello scooter a ruote alte di mamma Honda.
L’SH è lo scooter più amato dal popolo metropolitano e delle grandi città, lo scooter che in questi anni ha segnato i più larghi record di vendita mietendo successi e consensi tra tutte le fasce di età si rinnova completamente e arricchisce la sua gamma con un modello dalla cilindrata inedita di 300cc.
L’ Honda SH aggiunge alla collaudatissima cilindrata di 150cc ed alla più piccola 125cc un modello più sportivo e frizzante con cilindrata da 300cc. I modelli della famiglia SH sono ormai arrivati a quota 350.000 l’anno, cifra destinata probabilmente a lievitare nel 2007 con l’ampliamento della gamma e l’arrivo di questo nuovo ed interessante SH 300.
Il frontale è stato però in gran parte ridisegnato e reso più filante con una linea moderna e molto accattivante. Più leggere le modifiche apportate alla zona laterale che rendono comunque molto più elegante e dinamico in nuovo SH.
L’abitabilità è come al solito molto buona e la sella sdoppiata ospita comodamente due persone. La pedana piatta consente posizioni comode per le gambe anche per i più alti e permette soprattutto di trasportare tranquillamente anche oggetti piuttosto ingombranti.


Honda SH300i

Un utile accessorio è rappresentato dalla dal piccolo vano impermeabile posizionato dietro lo scudo e dotato di una comoda presa da 12V tipo accendisigari. Rivisto anche il gruppo ottico anteriore posizionato sotto il manubrio con una ricca strumentazione, che si avvale di tachimetro e indicatori del livello carburante e della temperatura del liquido di raffreddamento, ma vanta anche un display LCD con una serie di informazioni aggiuntive.
Una volta in sella si avverte un piacevole senso di qualità elevata e di robustezza e solidità, a questo si aggiunge un bassissimo livello di rumorosità e una quasi totale assenza di vibrazioni. Cosa piuttosto insolita questa per uno scooter monocilindrico che indica la grande cura posta dalla Honda nella realizzazione del nuovo propulsore.

Honda SH300iIl nuovo monocilindrico è dotato di quattro valvole ed iniezione elettronica, la cilindrata effettiva è di 279 cc, la potenza invece è di 27 CV a 8.250 giri con emissioni in regola con la normativa Euro 3. Completamente inedito è concettualmente completamente nuovo dotate anche di insolite soluzioni come il carter motore separato da una paratia che realizza un carter semi-secco con uno schema ripreso dal motore della Honda CRF 450 il modello per le competizioni nel cross.
L’altezza da terra è di soli 785 mm realizzando così il piano di seduta più basso della categoria, questo facilità il controllo del mezzo e i movimenti nel traffico o nelle fasi di manovra, rende inoltre facilmente gestibile lo scooter anche dalle donne o dai piloti meno alti.
L’SH 300 è dotato di serie del sistema di franata integrale, vale a dire che quando si agisce sulla leva del freno anteriore, parte della potenza decelerante di trasferisce anche al disco posteriore. Quando si agisce sul freno posteriore invece il sistema funziona normalmente solo su quel disco. Il peso è di soli 158kg che uniti ai 27 cv di potenza rendono questo scooter particolarmente agile e molto brillante in fasi di accelerazione.

Honda SH300i

La partenza del semaforo dunque diventa il suo forte con l’SH che è capace di lasciare indietro quasi tutti gli scooter di maggiore cilindrata, anche la velocità massima è buona e supera i 150 km/h.
Molto valido il comportamento dinamico, facile da gestire, sincero in curva e capace di una ottima tenuta laterale grazie ai grandi cerchi da 16 pollici. Buoni anche gli angoli di piega concessi dal mezzo e limitati solo dal cavalletto che tocca terra in anticipo rispetto alle potenzialità dinamiche dello scooter.
Il nuovo SH300i sarà prodotto in cinque varianti cromatiche (blu, rosso, grigio, nero e verde) ed il prezzo è fissato in 4.350 euro franco concessionario.
Interessante notare che la versione dotata di bauletto con chiave unica (accessorio molto utile a causa del poco spazio sotto la sella) viene proposta a soli 100 euro un più. Più costosa invece la versione con ABS, proposta a 4.950 f.c. modello che però nel prezzo comprende anche il bauletto, mentre nei prossimi mesi tra gli optional dovrebbero arrivare anche delle utili manopole riscaldabili. Inoltre c’è un’ampia gamma di accessori già disponibili per l’SH.

Honda SH300i

Lo Scooter sarà disponibile presso i concessionari Honda già a partire da gennaio, inoltre dal 15 di gennaio sarà possibile provare lo scooter presso tutti i rivenditori ufficiali e contemporaneamente partecipare ad un concorso per l’estrazione di un viaggio ad Hollywood.
Non resta che concludere evidenziando i pregi e difetti dell’SH300i. Pregi: ottime le rifiniture e le qualità globali, motore potente e scattante, ottima frenata, facile da guidare nell’utilizzo cittadino. Difetti: un pochino limitato lo spazio sottosella.

I Video di Motoblog