SBK: Troy Corser è in Superpole

Corser superpole assen 06Troy Corser ha realizzato il giro record nella Superpole che ha definito lo schieramento di partenza del nono round del Mondiale Superbike che si corre sul leggendario tracciato di Assen.

Il fuoriclasse australiano, campione del Mondo in carica, ha girato in 1’38”965 firmando la 37° pole della carriera, la terza di questa stagione.

La Suzuki scatterà per la 14° volta al palo nel campionato delle maxi derivate dalla serie.

Corser si era qualificato soltanto in nona posizione, ma nel giro unico ha ribaltato la situazione mettendo in riga Noriyuki Haga (Yamaha), il compagno di squadra Yukio Kagayama (Suzuki) e Troy Bayliss(Ducati) che chiude la prima fila.

Il capoclassifica del Mondiale è il grande sconfitto della Superpole: per l’intero week end aveva ottenuto tempi stratosferici ma nella tornata tutto-o-niente non è stato impeccabile.

Sensibile anche il progresso compiuto da Noriyuki Haga che dopo una qualifica del venerdi non brillante si ritrova secondo, in posizione perfetta per tentare di ridurre il divario da Bayliss.

Il ducatista ha 77 punti di margine su Haga ma con 4 round da disputare e 200 punti in palio non dorme ancora sonni tranquilli.

Bayliss, appena confermato per i prossimi due anni dalla Ducati, dovrà temere moltissimo anche Corser che ha una gran voglia di cancellare le ultime esibizioni non all’altezza del proprio blasone.

Gli italiani invece faticano: venerdi Lorenzo Lanzi e Michel Fabrizio avevano esaltato piazzandosi in seconda e terza posizione dietro Sua Maestà Bayliss.

Ma in Superpole le speranza azzurre sono andate a picco: il ducatista ha fatto un grave errore in uscita dal tornantino compromettendo l’intero giro concluso in decima piazza.

Michel Fabrizio conferma la poca attitudine al passaggio in solitario ritrovandosi in quarta fila (quattordicesima posizione).

Pierfrancesco Chili ha mancato la Superpole e scatterà in quinta fila.

Ad Assen la Honda aveva dominato lo scorso anno ma sulla pista di casa del team Ten Kate Muggeridge e Toseland non vanno oltre la sesta e settima posizione.

La prima CBR-RR sulla griglia sarà quella del brasiliano Alex Barros, ottimo quinto: diventerà particolarmente temibile se, come dice il meteo, la gara dovesse essere avversata dalla pioggia.

Via | SBK

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: