Special: Triumph Thruxton 900 cafe racer Dinoscooter

La Dinoscooter nasce a Napoli circa 35 anni fa a opera di Eduardo Scala e come il nome suggerisce la sua prima occupazione è stata quella di negozio di ricambi per ciclomotori e scooter. Col tempo si è specializzata anche come officina dove si eseguono riparazioni ed elaborazioni, ma è solo negli ultimi tempi, grazie anche a Gianluca Scala, figlio di Eduardo, che l’azienda ha intrapreso la strada della customizzazione di moto, come dimostra questa Triumph Thruxton 900 cafe racer

Una Triumph Thruxton 900 cafe racer realizzata da Dinoscooter

Partendo dalla moto originale di un cliente, quasi completamente smontata, tutte le parti rimovibili come boccole, perni, bulloni, protezione del collettore di scarico, sono state dorate mediante un processo galvanico. Questa lavorazione è messa in risalto dall’accostamento con i componenti verniciati a polvere nera satinata: carter frizione e trasmissione, piastre forcella, cover iniettori, porta targa, faro anteriore, i raggi e il canale delle ruote, che mantengono i nippli cromato.

Artigianale è il curioso rivestimento dei collettori di scarico, anch’esso con finitura dorata e completato da altre due protezioni dello scarico poco prima dei terminali. Questi ultimi sono quelli di una Norton. La meccanica subisce inoltre la rimappatura della centralina, il montaggio di filtri aria K&N e l’esclusione del sistema SAIS mediante dei tappi in alluminio ricavati dal pieno tramite fresa CNC.

Tra gli altri dettagli artigianali anche il portatarga con inciso a fresa il logo Triumph, la piastra paramotore forata, la tabella portanumero sul lato destro e il vano batteria. Gli ultimi lavori riguardano la creazione di distanziali per le sospensioni posteriori che alzano la seduta di 3 cm, la sostituzione della strumentazione con relativo inserimento delle spie a LED sopra la piastra della forcella, gli indicatori di direzione posteriori integrati nel telaio e infine un fanalino di coda a doppia luce. Trovate questo e altri lavori di Dinoscooter sul loro sito internet e sulla pagina facebook.

  • shares
  • Mail