Michel Fabrizio risponde alla accuse di Patricia Dethor (Alstare)

Michel Fabrizio risponde alla accuse di Patricia Dethor, moglie di Francesco Batta, Patron dello storico Team Alstare

michel fabrizio soggiorno di casa

Facebook, così come i social in generale, si confermato come il canale principale utilizzato dagli addetti ai lavori per comunicare con il mondo esterno, siano essi piloti, tecnici, membri delle squadre. Michel Fabrizio, che se non troverà un manubrio nel mondiale correrà nella categoria Supersport del CIV, ha utilizzato il proprio profilo Facebook per rispondere alle accuse di Patricia Dethor, moglie di Francesco Batta (patron del team Alstare).

Questa l'accusa della Signora Batta pubblicata in un'intervista rilasciata al mensile Riders:

"A Michel regalammo anche la sua moto Stock, che vendette per avere dei soldi. Però questo non lo ha mai detto a nessuno. si è rifatto avanti per correre con noi l'anno scorso ma non lo volevamo più. Ha sputato su tanta gente, litigata spesso con la sua famiglia ed era un casinista. Ha sempre fatto così e mi dispiace per lui. Per questo sul nostro sito web non si trova nessun riferimento a lui come pilota. Vogliamo dimenticare persone di questo tipo".

Per la cronaca, sul sito Alstare.net alla voce History - Year by Year si parla anche Michel Fabrizio:

>> 2011 World Superbike Championship: Michel Fabrizio (I-Suzuki GSX-R 1000), finished 12th, (1 podium)
>> 2003 Superstock 1000 European Championship: Michel Fabrizio (I-Suzuki GSX-R 1000), finished 1st, (5 podiums, including 4 wins)

Questa quindi la replica del pilota con tanto di fotografia che testimonia la presenza nel suo soggiorno della Suzuki GSX-R 1000 Superstock:

"Cara Patricia Dethor visto le cazzate che hai scritto sulla mia intervista di Riders eccoti accontentata. La moto non è stata venduta ma ben custodita in casa mia. PS: Visto che nel 2011 litigavo tanto con la mia famiglia abbiamo deciso di fare il terzo figlio."

Motoblog ha contattato Fabrizio che ha aggiunto solamente:

"C'è poco da aggiungere in tanta pochezza. Non per la vendita della moto per prendere qualche euro, ma tirare in ballo la mia mia famiglia..."

  • shares
  • Mail