Debutto nelle corse per la CR&S VUN

Quando abbiamo letto la notizia del debutto il pista della CR&S VUN sul loro sito non abbiamo resistito dal contattare l’Ing. Roberto Crepaldi il quale come sempre molto gentilmente ci ha raccontato com’è nato il progetto di portare in pista la VUN. L’intenzione di far correre la VUN c’era, ma non in tempi brevi ma



Quando abbiamo letto la notizia del debutto il pista della CR&S VUN sul loro sito non abbiamo resistito dal contattare l’Ing. Roberto Crepaldi il quale come sempre molto gentilmente ci ha raccontato com’è nato il progetto di portare in pista la VUN.
L’intenzione di far correre la VUN c’era, ma non in tempi brevi ma poi le cose sono cambiate… scopriamo come.
“Durante i vari test con i giornalisti delle varie testate abbiamo avuto dei riscontri molto positivi. – ci ha raccontato Crepaldi – In particolare a Vairano per Due Ruote, con Capacchione alla guida abbiamo girato 1″ più forte della nuova Yamaha R6, tenendo comunque presente che Vairano non ha allunghi consistenti.”

“Così Capacchione eccitato, ci ha chiesto se potevamo prestargli una moto per fare la Ducati Bike Week in programma a fine luglio al Pannonia Ring in Ungheria, già che andava a correrci con una classica.
Qualcosa di simile è successo quando l’ha provata Max Temporali, il quale, senza sapere niente di cosa bolliva già in pentola, ci ha chiesto la stessa cosa per la stessa gara.”
– ha concluso Crepaldi.

CRS VUN

Da qui, CR&S ha deciso di accontentarli entrambi: a tempo di record, hanno allestito due VUN da pista per Capacchione e Temporali.
Si tratta sostanzialmente di due moto di serie con il motore potenziato e preparato dalla Paton in grado di sviluppare 70cv all’albero, cerchi in magnesio con parastrappi ultra-light al posto delle ruote a raggi e scarico racing alleggerito. Tutto assemblato e testato nel giro di 2 mesi.
Andremo a confrontarci con gli altri nella clase “Naked” (max tre cilindri fino a 1000cc) dove troveremo Aprilia Tuono, Speed Triple, Ducati Monster, etc.
Nella prima foto la versione psudo-definitiva (manca la colorazione definitiva del serbatoio), della VUN prima di partire per l’Ungheria mentre la seconda la VUN in fase di preparazione.
Grazie all’Ing. Roberto Crepaldi per le informazioni e all’Ing. Federico Lippolis per le foto in anteprima assoluta.

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →