MotoGP Test Valencia 2014: Aleix Espargarò “molto soddisfatto” della Suzuki GSX-RR

Primi passi con la nuova moto per Espargarò e Vinales nell’ultimo test ufficiale della MotoGP di questo 2014: giudizio positivo dei due spagnoli sul prototipo di Hamamatsu.


Tra i nuovi team più attesi nel test di Valencia della MotoGP – ultima uscita ‘ufficiale‘ della Premier Class prima della pausa invernale – c’era sicuramente il rifondato Suzuki Team MotoGP, che dall’anno prossimo tornerà a tutti gli effetti nel Motomondiale con una rampante coppia di piloti spagnoli: Aleix Espargaro e Maverick Vinales. Dopo la non brillante performance del tester Randy De Puniet come wildcard nel GP della Comunità Valenciana (18° in qualifica, ritirato in gara e con diversi problemi tecnici nell’arco di tutto il weekend), c’era forse un po’ di scetticismo nei confronti della nuova Suzuki GSX-RR, ma nel test il prototipo ‘4-in-linea’ di Hamamatsu sembra invece aver fornito buone rassicurazioni a riguardo.

A ‘rilanciare‘ le quotazioni di Suzuki a Valencia ci ha pensato infatti Aleix Espargarò, che dopo aver chiuso il Day-1 14° a 1″3 dal best lap di Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP) ha particolarmente impressionato nel Day-3, rimanendo costantemente nelle prime posizioni a pochi decimi dal best lap prima di chiudere 10° a un secondo tondo dall’1:30.973 finale di Marc Marquez (Honda Repsol).

Guarda le foto del Day-3 del test della MotoGP a Valencia

Al termine del test, lo stesso 25enne spagnolo si è detto piuttosto sorpreso ‘in positivo‘ dagli esiti del test Valenciano, specialmente per quanto riguarda i progressi fatti nell’arco dei tre giorni (anche se il Day-2 è praticamente andato perso a causa della pioggia). Queste le sue osservazioni sull’impatto con la nuova moto:

“Sono molto soddisfatto del nostro primo test. Purtroppo, a causa della pioggia, abbiamo completamente ‘perso’ il secondo giorno, ma abbiamo imparato tanto riguardo alla moto. Il primo giorno lo abbiamo usato solo per ‘conoscere’ la moto e trovare la posizione giusta in sella, ma oggi abbiamo provato a portarla al limite e devo dire che ho trovato il telaio veramente buono: la moto curva molto facilmente ed è molto maneggevole. Abbiamo anche fatto dei grandi passi avanti con l’elettronica e dei miglioramenti in termini di controllo di trazione e freno motore. Sono abbastanza ottimista riguardo al nostro pacchetto: i nostri tempi non sono stati troppo lontani da quelli dei migliori, quindi già adesso non vedo l’ora del prossimo test per andare avanti con lo sviluppo.”

Guarda le foto del Day-3 del test della MotoGP a Valencia

Il test di Valencia è stato invece quello del debutto assoluto su una MotoGP del talentuoso Maverick Vinales, iridato in Moto3 nel 2013 e ‘Rookie-Of-The-Year‘ quest’anno in Moto2. In una progressione di carriera fulminea, il 19enne spagnolo si ritrova ora già con i gradi di pilota ufficiale nella classe regina del Motomondiale, e la sua nuova avventura con i bolidi 1000 cc è iniziata proprio con questa tre giorni. 1:33.216 il suo miglior crono, fatto segnare nel Day-3, a oltre 2″2 dal miglior tempo di Marquez. Vinales ha così commentato il suo ‘primo approccio’ con la Suzuki GSX-RR:

“Nel complesso, sono molto soddisfatto di questo test: ho potuto fare molti giri e questo era molto importante per me, per imparare a conoscere le sensazioni che si provano con una MotoGP. Ho trovato una migliore aderenza con la gomma dura, tanto che nel terzo giorno sono riuscito a fare gli stessi tempi sul giro che ho fatto il primo giorno, quando ho girato con la gomma morbida. Quando poi ho rimesso la ‘soft’ non riuscivo comunque ad abbassare i tempi, e così ho preferito concentrarmi sul trovare le migliori traiettorie in pista. Ho imparato molto riguardo alla moto e mi sono divertito moltissimo a guidarla! Ora attenderò con ansia il prossimo test di Jerez, dove avremo molto più materiale da provare.”

Guarda le foto del Day-3 del test della MotoGP a Valencia

Dopo le apparizioni ai saloni Intermot di Colonia ed EICMA di Milano per illustrare il nuovo progetto di Suzuki in MotoGP, il team manager Davide Brivio è tornato al lavoro a bordo pista per questa importantissima ‘tre-giorni‘, che ha visto il debutto dei piloti da lui ingaggiati per l’atteso ritorno del costruttore giapponese in MotoGP. Questa la sua analisi:

“Sono soddisfatto di questo test, e adesso non vedo l’ora di iniziare a lavorare con i nostri nuovi piloti il prossimo anno. Abbiamo ricevuto un grande feedback e molti commenti da entrambi i piloti: è stato molto interessante ascoltarli, soprattutto Aleix per via della sua esperienza in MotoGP, mentre Maverick, che saliva su una MotoGP per la prima volta, ha avuto un approccio più morbido, cercando di evitare qualsiasi genere di rischio. La cosa più positiva è che entrambi hanno molto apprezzato la moto, ne sono stati contenti per tutto il test e si sono divertiti.”

“Naturalmente ci sono ancora diverse aree dove dovremo migliorare, tipo le prestazioni del motore e l’elettronica, ma proveremo ancora a Jerez alla fine del mese. Speriamo di poter chiudere il 2014 con un altro test positivo così da iniziare a 2015 con una moto già a posto. Vorrei comunque ringraziare tutti gli ingegneri Suzuki, la squadra e anche Randy De Puniet per il loro duro lavoro in tutto il periodo di sviluppo. Con la nuova stagione inizierà una nuova era per il Team Suzuki MotoGP.”

MotoGP Test Valencia 2014  - Gallery Day-3

Ultime notizie su Motomondiale

Cronaca, live timing e live blogging della gare del Motomondiale. MotoGP, Moto2, 125, interviste, reportage, classifiche e mercato dal campionato del mondo prototipi

Tutto su Motomondiale →