Vespa Primavera e Primavera ABS MY 2015

Rinnovata per il 2015 la Vespa Primavera, nome storico all'interno del brand Piaggio famoso in tutto il mondo. Lo scooter erede della matita di Corradino D'Ascanio vanta uno stile unico e rinnovato con importanti novità anche nella tecnica e una versione dotata di ABS.

Vespa Primavera MY 2015

Simbolo del passato, ma anche del presente e del futuro. Per il 2015 la Vespa si rinnova con una serie di versioni nate per soddisfare i gusti della sua grande clientela. Parliamo qui della Primavera e della Primavera ABS, che si preparano ad affrontare il prossimo anno con una rinnovata eleganza e raffinate dotazioni tecniche.

Le linee, più morbide e non eccessivamente lussuose, derivano da quelle che ripercorrono la carrozzeria della Vespa più costosa di sempre, la 946. Migliorata la posizione di guida, con pedana più stretta ai lati e altezza da terra ridotta. La coda è allungata e più stretta, con il fanale posteriore che slancia la linea della carrozzeria dello scooter italiano.

Lo scudo è arricchito con pochi ma eleganti dettagli, come gli indicatori di direzione che includono le luci di posizione a LED, mentre sul manubrio si pone al centro il grande faro tondo avvolto da una cornice cromata. Sempre sul manubrio, troviamo inoltre i comandi inseriti attraverso "braccialetti" cromati, mentre al centro è presente il quadro strumenti dalla forma trapezoidale con un design sportivo ma allo stesso tempo raffinato.

I colori disponibili sono MonteBianco, Blu Midnight, Rosso Dragon, Marrone Crete Senesi e Nero Vulcano, mentre i cerchi in lega da 11" a cinque razze si avvalgono di un nuovissimo design, sempre conforme allo stile tradizionale della Vespa. Scendendo ancora più nel dettaglio, la carrozzeria in lamiera di acciaio funge anche qui da struttura portante. Per il MY 2015 è stata anch'essa rivista nelle quote per assicurare maggiore stabilità al mezzo.

La batteria è stata posta nel longherone centrale della pedana, soluzione che ha permesso al vano sottosella di raggiungere una capienza pari a 16,6 litri. Il motore è collegato alla scocca tramite un nuovo sistema di braccetti a due gradi di libertà: minori vibrazioni e maggiore comfort. L'avantreno si avvale di una nuova sospensione che permette di ridurre gli attriti di scorrimento grazie al nuovo supporto in alluminio che collega l'ammortizzatore direttamente alla ruota tramite un perno di incernieramento.

La spinta è fornita, nelle versioni 125 e 150 cc, dal motore con distribuzione a tre valvole 4 tempi raffreddato ad aria, con distribuzione monoalbero a camme in testa a 3 valvole (2 di aspirazione e 1 di scarico) e alimentazione a iniezione elettronica. Nuovo albero motore con bottone di biella e portate di banco ridotte, con l’asse a camme infulcrato su cuscinetti e bilancieri a rullo che hanno apportato un miglioramento degli attriti di funzionamento a favore di minori consumi.

Nuovi anche sistema di raffreddamento e iniezione elettronica, mentre il motore si avvia grazie ad un meccanismo a ruota libera adesso più silenzioso. La trasmissione automatica è stata migliorata al fine di migliorare le prestazioni alle basse velocità, riducendo inoltre i consumi. La Primavera è disponibile anche nella versione dotata di un moderno sistema ABS, che contribuisce a migliorare la sicurezza a bordo dello scooter più famoso al mondo.

  • shares
  • Mail