MV Agusta Brutale 675 2012: Video Intervista all'Ing. Bordi

La naked più attesa del salone di Milano è stata senza dubbio la nuova MV Agusta Brutale 675 2012 dotata del nuovissimo propulsore a tre cilindri. Più facile e adatta ad un pubblico più ampio si propone con una sella più bassa e meglio imbottita, un peso minore, una maggiore maneggevolezza e un peso molto più contenuto per far avvicinare un pubblico ancora più ampio al sogno MV Agusta.

Debutta dunque sulla naked anche il nuovissimo motore a tre cilindri della casa varesina, un motore completamente nuovo dal basamento al blocco cilindri che presenta un albero che ruota al contrario rispetto allo standard classico, un forcellone rivisto e più lungo e un telaio con perno del forcellone avanzato. Il nuovo motore è molto compatto ed insieme al telaio è lo stesso della fantastica MV F3 che a breve troveremo dai concessionari. La piattaforma a tre cilindri probabilmente non si limiterà a questo due modelli ma verrà estesa anche ad una moto da enduro.

Questo propulsore più leggero e meno potente dei cugini a quattro cilindri permette a tutti di avvicinarsi a questo tipo di moto, vero sogno nel cassetto di numerosi appassionati. Abbordabile anche il prezzo che è oggi di circa 9.000 euro (contro i circa 13.000€ della Brutale a quattro cilindri). Ne abbiamo parlato con l'Ing. Massimo Bordi, già papà della Ducati 851 e a lungo alla direzione dello sviluppo dei modelli di Ducati e Cagiva. Da qualche anno è tornato nel settore moto con MV Agusta e con lui siamo sicuri che il marchio varesino non avrà difficoltà nell'ottenre nuovi successi.

MV Agusta Brutale 675 Live Salone Eicma 2011
MV Agusta Brutale 675 2012

MV Agusta Brutale 675 Live Eicma
MV Agusta Brutale 675 Live Eicma
MV Agusta Brutale 675 Live Eicma
MV Agusta Brutale 675 Live Eicma
MV Agusta Brutale 675 2012
MV Agusta Brutale 675 2012
MV Agusta Brutale 675 2012
MV Agusta Brutale 675 2012

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: