WDW 2014, Davide Giugliano: "Siamo certi che la prima vittoria è vicina"

Il Ducati Superbike Team al gran completo fa il punto della situazione sul Mondiale delle derivate di serie nel 'bagno di folla' del WDW 2014. Dall'Igna: "Confermati entrambi i piloti per il 2015"

WDW 2014 - Ducati Superbike Team - Conferenza Stampa

Dopo che l'Amministratore Delegato di Ducati Claudio Domenicali aveva aperto questa mattina le danze nella Sala Stampa di Misano - sganciando la 'bomba' del rinnovo di contratto biennale di Andrea Dovizioso per il team MotoGP - al WDW2014 è stata poi la volta di salire sul palco del Ducati Superbike Team, con i piloti Davide Giugliano e Chaz Davies accompagnati dal 'capo supremo' di Ducati Corse Gigi Dall'Igna e il responsabile tecnico Ernesto Marinelli.

Ed è stato naturalmente lo stesso Ernesto Marinelli il primo a prendere la parola, tracciando un bilancio su quella che è stata la stagione del nuovo Ducati World Superbike Team:

"L'annata sta andando bene, e per ora possiamo ritenerci piuttosto soddisfatti. Abbiamo preso dei piloti giovani e forti, di cui siamo molto contenti: hanno due stili di guida differenti, ma in termini di sviluppo entrambi ci spingono nella stessa direzione, dandoci indicazioni simili, e questo ci permette di avere un programma di sviluppo piuttosto preciso. I risultati sono stati buoni, all'inizio eravamo molto vicini al podio e poi siamo riusciti a salirci con entrambi i piloti. Manca la vittoria, ce ne rendiamo conto, ma noi siamo sempre lì a provarci: speriamo di ottenere il massimo risultato prima della fine della stagione"

Guarda le foto della Gallery 'WDW 2014 - Ducati Superbike Team - Conferenza Stampa'

E' stata poi la volta del gallese Chaz Davies, alla sua prima esperienza al World Ducati Week. Il veloce pilota britannico è attualmente quinto in campionato e si è detto entusiasta del suo coinvolgimento con la casa bolognese così come dell'affetto dimostrato dal pubblico di Misano. Queste le sue dichiarazioni:

"Fino ad ora, la prima parte della stagione è andata piuttosto bene: la moto va sempre meglio, e anche io mi sento sempre più a mio agio con lei. Siamo vicini ai primi, sempre di più, quindi direi che tutto sommato le cose vanno bene. Faccio fatica ad esprimere con le parole quanto sono contento della moto, dei risultati e del team: l'unica cosa che ci manca è il primo posto, ma tutti noi diamo sempre il 100%: se continuiamo così ce la faremo. Passo dopo passo, sono sicuro che la vittoria arriverà molto presto.

Questo è il mio primo WDW, e devo dire che è una cosa davvero fenomenale. Ieri sono stato in giro un po' in moto dei dintorni di Riccione, ed aver visto migliaia di persone in giro mostrare questa passione mi ha lasciato di stucco. Mi sono davvero divertito tantissimo e l'atmosfera è davvero ottima. Ora come ora, spero di continuare a divertirmi anche nel resto del weekend."

Guarda le foto della Gallery 'WDW 2014 - Ducati Superbike Team - Conferenza Stampa'

Davide Giugliano invece è sesto nel Mondiale SBK, a una manciata di punti dal compagno di colori. Per il veloce pilota romano si tratta della seconda partecipazione al WDW - era a Misano anche per l'edizione 2012 con il team Ducati Althea - ma l'emozione sembra essere ancora più forte per lui rispetto all'edizione di due annia fa:


"Sì, è il mio secondo WDW: c'ero già stato nel 2012 e per me fu una grande emozione, ma ora sono un pilota ufficiale e questo rende il tutto ancora più speciale. Il WDW esprime la passione intrinseca che c'è per Ducati, che coinvolge dal pilota professionista fino a quello 'da strada'. Questa passione vive il suo culmine qui, dove riceve un grande abbraccio da tutti i motociclisti."

"Il campionato sta andando bene. Io mi sono sempre impegnato al 120%, e adesso possiamo solo migliorare. La moto è cresciuta molto dai primi test invernali, e sia io che Chaz siamo stati veramente veloci su tante piste. Sin dalla prima volta che siamo scesi in pista abbiamo capito di avere un ottimo potenziale, quindi abbiamo spinto sin da subito per ragguingere il podio. Alla fine ci siamo arrivati sia io che Chaz: non si è trattato di una vittoria, ma siamo sicuri che la prima vittoria è vicina. Ad ogni modo, noi non molliano. A Laguna Seca [sede dell'ultimo round] eravamo molto veloci, potevamo vincere sia io che Chaz - soprattutto lui, anche s e poi non gli è stato consentito di correre la seconda gara. La fortuna non ci ha aiutato, ma a Jerez [sede del prossimo round del 7 Settembre] abbiamo fatto tanti test e siamo stati sempre veloci: ci proveremo anche lì"

"Devo migliorare nella gestione della gara. Bisogna sempre lavorare ed io non mi fermo mai, ma c'è qualcosa che ancora mi sfugge per quanto riguarda la mia preparazione, ed inoltre ho fatto qualche errore di troppo che non avrei dovuto fare. In questo periodo sto lavorando molto su me stesso. A livello fisico non c'è molto che si possa fare, sono in gran forma, ma mi manca ancora qualcosa a livello mentale."

Guarda le foto della gallery 'SBK Portimao 2014 - Gallery Gare'

Chiude l'Ingegner Gigi Dall'Igna, boss di Ducati Corse, che ha ribadito un'altra volta la sua soddisfazione per i risultati ottenuti dalla casa bolognese nella stagione in corso. Prima però, una considerazione sul suo 'debutto' al World Ducati Week:

"Questo è il mio primo WDW, e devo dire che si è trattato di un emozione fantastica: è un evento incredibile, che dimostra la potenza marchio. Ducati è veramente qualcosa di unico nel mondo della moto. Sono contento di quello che abbiamo dimostrato quest'anno in Superbike, ma dobbiamo puntare alla vittoria e ci proveremo nelle gare che restano. La moto è migliorata rispetto all'anno scorso, a livello di motore - e quindi di prestazioni - e ultimamente anche per quanto riguarda l'elettronia. MotoGP e SBK sono considerate quasi un unica entità: c'è un trasferimento di informazioni tra l'una e l'altra struttura che ci aiuta a portare avanti la sperimentazione, riunire le informazioni e utilizzare il tutto al meglio. Questo è quello che dovremo miglioare nei prossimi anni.

"Per l'anno prossimo sono confermati entrambi i piloti, sia per i risultati che per il contributo allo sviluppo della moto. E' stato un anno impegnativo, ma per me comunque positivo."

Guarda le foto della gallery 'SBK Portimao 2014 - Gallery Gare'

  • shares
  • Mail