Moto3: Antonelli in gran forma nel test di Almeria

Buone indicazioni dai piloti italiani nel primo shakedown della Moto3 del 2014: il giovane romagnolo scende sotto l'1'40 con la KTM del team Gresini, non lontani Fenati e Bagnaia.

Moto3 2014 - Test Almeria

Si è conclusa ieri ad Almeria la prima 'tre giorni' di test del 2014 per i protagonisti del Mondiale Moto3, e le indicazioni positive per i piloti italiani non sono certamente mancate. Questo test spagnolo è stato una specie di shakedown in vista dei veri e propri test ufficiali della prossima settimana a Valencia (11-13 Febbraio), e i tempi dell'ultima giornata hanno ribadito quest'anno gli alfieri di casa nostra possono davvero ambire a spezzare l'egemonia spagnola che ha attanagliato questa classe nell'ultimo paio d'anni.

Una decina di giorni fa, durante la presentazione ufficiale del team GO&FUN Gresini a San Marino, Fausto Gresini aveva dichiarato senza mezzi termini di aspettarsi molto dal suo Junior Team impegnato in Moto3, parlando apertamente di podi e di vittorie, e Niccolò Antonelli ha sicuramente preso sul serio le indicazioni del boss: il crono di 1:39.5 fatto segnare ieri dal giovane pilota romagnolo con la sua KTM lo ha infatti posizionato ai ridosso dei migliori (1:39.4 il miglior tempo fatto segnare dalla KTM ufficiale dell'australiano Jack Miller) e primo tra i piloti italiani. Non distanti le KTM team Sky VR46, con Romano Fenati e 'Pecco' Bagnaia che hanno chiuso entrambi con un 1:40.1, mentre è un pochino più staccato il rookie della compagnia, Enea Bastianini, che ha proseguito nel suo apprendistato facendo segnare un miglior 'personale' di 1’41”0.

Per quanto già indicativi, i tempi fatti segnare ad Almeria sono da prendere comunque 'con le molle' in quanto un po' tutte le squadre hanno lavorato principalmente per arrivare al massimo della forma ai test della prossima settimana - quando il cronometraggio ufficiale chiarirà meglio i veri rapporti di forza di inizio stagione - ma se davvero il buongiorno di vede dal mattino, il 2014 del contingente italiano in Moto3 si presenta ben più interessante e ricco di soddisfazioni rispetto alle ultime stagioni.

Quando lo avevamo incontrato nel vernissage della scuderia a San Marino, Niccolò Antonelli ci aveva detto che il cambio della moto per il 2014 (con la KTM RC 250 GP al posto dell'evanescente FTR-Honda 2013) avrebbe rappresentato la vera svolta per la sua stagione: ai tempi in cui correva in Spagna, il talentuoso 17enne di Cattolica non aveva infatti problemi a competere per la vittoria con i vari Rins e Alex Marquez, mentre l'anno scorso il deficit di cavalli della Honda lo aveva indotto spesso e volentieri all'errore nel tentativo di colmare il divario con le imprendibili KTM. Il test di Almeria sembra aver confermato che l'andazzo del 2014 sarà diverso per il giovane alfiere del team Gresini, e la sua soddisfazione a fine giornata, nonostante una caduta, è molto positiva:

“Abbiamo chiuso questi test con un’altra giornata molto produttiva, anche se un’uscita di pista ha rallentato un po’ il nostro programma: purtroppo ho fatto un ‘lungo’ in un punto dove c’è poco spazio di fuga, e sono finito contro le barriere. Fortunatamente non mi sono fatto nulla, ma questo episodio ci ha fatto perdere un po’ di tempo. Nel finale ho anche provato un ammortizzatore posteriore che ha migliorato ulteriormente le mie sensazioni sulla moto e ho anche ritoccato leggermente il mio miglior tempo di ieri, quindi sono soddisfatto e carico in vista dei prossimi test a Valencia!”.

Il suo compagno di squadra, Enea Bastianini, ha approfittato delle tre giornate di Almeria per familiarizzare ulteriormente con moto e squadra, affinando ulteriormente il suo stile di guida per la sua nuova classe:

“Questi tre giorni di prove sono stati utilissimi: ho imparato tante cose, sia dal punto di vista della guida che della messa a punto della moto. Oggi, in particolare, ho lavorato un po’ sulle traiettorie, cercando di seguire altri piloti impegnati in pista. Purtroppo anche oggi il forte vento mi ha dato qualche fastidio, ma in generale sono molto contento: arriverò a Valencia con un po’ più di esperienza sulle spalle e proverò a migliorare ancora!”.

Soddisfatto di questa prima uscita il Team Manager Fausto Gresini, i cui 'pilotini' della Moto3 sembrano essere già in miglior forma rispetto agli alfieri del team in MotoGP reduci dal test di Sepang:

“Abbiamo senza dubbio iniziato il 2014 con il piede giusto: Niccolò è risultato tra i più veloci in tutti e tre i giorni in questi test di Almeria, dove erano già impegnati tutti i migliori piloti, confermando perciò di avere tutto quello che serve per essere protagonista. Ha lavorato con metodo, abbassando costantemente i propri tempi e ciò ci fa ben sperare per i test collettivi che si terranno a Valencia la prossima settimana. Sono contento anche di come è iniziata l’avventura di Enea: in questa sua prima presa di contatto ha subito dimostrato che talento e determinazione non gli mancano, perciò sono convinto che imparerà in fretta”.

Soddisfazione anche da parte del Team Sky VR46, che per bocca del Team Manager Vittoriano Guareschi ha così commentato gli esiti della tre giorni di Almeria:

“Arriviamo ai test ufficiali di Valencia con un buon set up di base. I test di Almeria ci hanno fatto crescere soprattutto in termini di sviluppo della nuova KTM: abbiamo fatto dei cambiamenti sulla moto di Pecco che lo hanno fatto migliorare di ben sette decimi. Con Romano invece abbiamo svolto un lavoro più complesso, cambiando il set up per migliorare il feeling con l’anteriore. Valencia è una pista diversa, dovremo lavorare molto anche lì, ma quello che conta è che ci stiamo mantenendo al livello dei nostri avversari”.

Francesco 'Pecco' Bagnaia è naturalmente soddisfatto della sua progressione sulla pista iberica:

“Sono soddisfatto perché ho raggiunto un buon livello di confidenza con la moto. Abbiamo cambiato la posizione in sella e questo mi ha aiutato molto, infatti sono riuscito a fare dei buoni tempi. Adesso non vedo l’ora di andare a Valencia”.


  • shares
  • Mail