Video intervista Team BMW Motorrad Italia SBK 2011

Mancano solo poche ore al via del primo appuntamento iridato del mondiale Superbike sulla pista australiana di Philip Island, vi proponiamo di seguito una interessante intervista a andrea Buzzoni, direttore di BMW Motorrad Italia il quale ci racconta come nasce questo proggetto, quali sono le forze in campo e quali gli obbiettivi di sviluppo della nuova moto. Infatti dopo la conquista della coppa del mondo Superstock, ottenuto dal Team BMW Motorrad Italia al suo debutto nel palcoscenico iridato con la S1000 RR ed il pilota Ayron Badovini, il dinamico Team italiano decide per il 2011 di alzare la posta e tentare il debutto nel più difficile e agguerrito mondiale Superbike, il livello è infatti elevatissimo, probabilmente il più alto da sempre, basti pensare che nella seconda sessione di qualifiche ufficiali ben 10 piloti sono racchiusi in uno spazio di solo mezzo secondo.

Qualche anno fa un distacco di circa un secondo dal primo poteva garantire un quarto posto in griglia oggi un secondo di distacco vale un misero quindicesimo posto. LA S 1000 RR in ogni caso non sembra uno moto capace di adattarsi particolarmente bene al circuito di Philip Island, infatti il Team BMW è apparso già in difficoltà nella prima sessione di qualifiche i due piloti Toseland e Badovini hanno iniziato con qualche problemino a prendere le misure con la nuova moto e con il circuito australiano, così anche nella Superpole il Team ha ottenuto solo un quindicesimo posto per James e un ventesimo posto per il debuttante Ayrton davanti solo a a Rolfo e Atchinson.

Serafino Foti, direttore sportivo del BMW Motorrad Italia Superbike Team ha dichiarato: "Abbiamo effettuato molti cambiamenti sulle moto durante le prove per migliorare la situazione tecnica attuale, alcuni positivi, altri meno. Abbiamo pero' posto la nostra attenzione più sulla gara che sulla Superpole. Domani nel warm up avremo ancora tempo per testare alcune soluzioni in vista della gara". James Toseland (1'32"547, 15°) ha dichiarato: "Sinceramente sono dispiaciuto di essere solo quindicesimo. Il team ha fatto un grande lavoro ma noi abbiamo al nostro attivo praticamente solo due giorni utili di test. Visto quello che oggi ha fatto Leon Haslam sono ancora più fiducioso del potenziale della moto".

Ayrton Badovini (1'33"161, 20°) ha dichiarato: "Non siamo a posto e con le gomme morbide la situazione peggiora. Con le gomme da gara c'è poca differenza dagli altri e questo mi da un po' di speranza per domani. Abbiamo capito la direzione giusta e domattina abbiamo ancora delle cose da provare". A loro va comunque il nostro in bocca al lupo per un Campionato 2011 in ascesa.

bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK

Ricordiamo infine che Motorrad Italia, può contare sul supporto tecnico della Casa Madre (ribadito anche da Bernhard Gobmeier presente alla conferenza), che fornirà motori ed elettronica al BMW Motorrad Italia Superbike Team, prenderà parte appunto al Mondiale SBK. Il BMW Motorrad Italia Superbike Team è guidato da Serafino Foti, con l’incarico di Direttore Sportivo. Mentre Gerardo Acocella, già responsabile tecnico del STK Team, ricoprirà il ruolo di Direttore Tecnico.

bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK

bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK

Hendrik von Kuenheim, Presidente BMW Motorrad: “Dalla prossima stagione del FIM World Superbike Championship al Team BMW Motorrad Motorsport si affiancherà un Team supportato dalla Casa Madre, il BMW Motorrad Italia SBK Team. Il Team, guidato da Andrea Buzzoni e Serafino Foti, ha già maturato una significativa esperienza nel racing. Nel 2010 nella Superstock 1000 FIM Cup il Team di BMW Motorrad Italia ha dimostrato le proprie capacità cogliendo un eccezionale successo con la S 1000 RR. Essendo la competizione nel Campionato Mondiale Superbike sempre più dura, sono certo che BMW Motorrad beneficerà di questo nuovo ingresso. Dopo tutto la competizione è la linfa del business. Auguriamo al Team i migliori successi”.

bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK

bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK

Andrea Buzzoni, Direttore BMW Motorrad Italia e Responsabile progetto Superbike: “Dopo aver vinto la sfida del mercato, diventando il primo Brand in Italia per volumi di vendita ed aver altresì vinto la FIM Cup nel nostro anno di esordio nelle competizioni, proseguiamo con una rinnovata sfida sul piano sportivo. Abbiamo iniziato a pensare al progetto SBK prima della scorsa estate, un progetto ambizioso, sia per la difficoltà intrinseca che per il poco tempo disponibile, e siamo riusciti a realizzarlo grazie alla forte determinazione, alla passione e alla competenza delle persone coinvolte. Una volta costruito il piano al nostro entusiasmo si è unito l’entusiasmo ed il sostegno diretto del Top Management della Casa Madre che ha abbracciato il progetto, appoggiandolo concretamente, con l’obiettivo di rafforzare una professionale presenza di BMW nelle competizioni.
Il BMW Motorrad Italia Superbike Team sarà supportato tecnicamente da BMW Motorrad Motorsport con la fornitura di motori ed hardware elettronico. La collaborazione tra i due Team consentirà un proficuo scambio di esperienze, know-how, soluzioni e idee di sviluppo con l’obiettivo comune di migliorare continuamente le proprie performance. Il Team che affronterà i 2 campionati sarà composto dalla stessa squadra che ha vinto il Campionato Superstock 2010, opportunamente integrata dalla struttura di Daniele Casolari che porta con sé una solida professionalità ed una riconosciuta esperienza nelle competizioni. Serafino Foti sarà il Direttore Sportivo, Gerardo “Dino” Acocella sarà il Direttore tecnico: sono due persone straordinarie e dei professionisti esperti. Sotto la loro guida il Team dovrà essere molto concentrato, durante l’inverno, sul lavoro di sviluppo e preparazione della moto in vista della prossima stagione. Siamo felicissimi di assicurare ad Ayrton, che ci ha dato tante soddisfazioni al nostro esordio nelle competizioni sportive, una meritata promozione. Siamo altrettanto felici di affiancare ad Ayrton un pilota di provata esperienza che ha già vinto 2 volte il campionato del mondo Superbike: James “Giacomino” Toseland che ha mostrato grande motivazione ed entusiasmo per il progetto. Sono certo che il potenziale tecnico della S 1000 RR unito all’esperienza dei membri del Team ci darà grandi soddisfazioni nel nostro secondo anno di attività sportiva”.

bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK

bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK
bmw motorrad italia SBK

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: