BMW S1000RR: secondo tempo assoluto sul circuito di Top Gear

Top Gear è il più celebre programma televisivo dedicato ai motori, più precisamente alle auto. Nell’ultima puntata, un cammeo della BMW S1000RR ha attirato l’attenzione dei colleghi di MCN, che hanno collaborato con la rete televisiva BBC2 e ottenuto qualche dato in merito alle performance della tedesca sul giro secco nell’ormai celeberrimo circuito della trasmissione.

Top Gear è il più celebre programma televisivo dedicato ai motori, più precisamente alle auto. Nell’ultima puntata, un cammeo della BMW S1000RR ha attirato l’attenzione dei colleghi di MCN, che hanno collaborato con la rete televisiva BBC2 e ottenuto qualche dato in merito alle performance della tedesca sul giro secco nell’ormai celeberrimo circuito della trasmissione.

BMW ha messo a disposizione della redazione la sua Superbike per una inusuale sfida contro uno dei mezzi più performanti della terra, la Ariel Atom V8. Questa auto è più vicina al concetto di “moto” di quanto possiate immaginare. Nessuna portiera, nessun tetto ne parabrezza, e ovviamente nessuna comodità a bordo. E’ un mostro dotato di motore V8 3.0 litri, capace di 475CV su appena 550kg. Un rapporto peso-potenza pari a 863CV per tonnellata.

La S1000RR, con i numeri è messa ancora meglio: 190CV su 205kg in ordine di marcia, fanno salire il rapporto a 922CV per tonnellata. Un valore che però deve tener conto della diversa struttura del mezzo, e della enorme potenza frenante di cui è capace l’auto. Inoltre in curva una lightweight come la Atom V8 garantisce velocità di percorrenza maggiori.




Test BMW S 1000 RR Portimao
Test BMW S 1000 RR Portimao
Test BMW S 1000 RR Portimao
Test BMW S 1000 RR Portimao
Test BMW S 1000 RR Portimao

MCN era presente quando è stato girato il video, e ha ottenuto dalla redazione i dati di velocità della S1000RR, che non è riuscita a battere la incredibile esuberanza della track car inglese. La distanza dei crono, però, è stata inferiore al secondo, e considerando il record assoluto della Atom di 1’15″1, la BMW è il secondo mezzo più veloce di sempre sul tracciato.

Il tester d’eccezione per la puntata è stato Steve Brogan, pilota della BSB: “L’elettronica della BMW è stata d’aiuto per tutto il giro ma sarebbe stato utile un po’ di scivolamento al posteriore. Ho fatto qualche giro con un’auto prima, per vedere il circuito, poi sono salito subito in moto. La cosa più fastidiosa erano le buche, bisognava andarci piano sia in frenata che in accelerazione, si rimbalzava molto”

Il regista della trasmissione, Andy Wilman, ha detto: “abbiamo voluto rendere questa sfida il più reale possibile usando come tester due piloti professionisti. Molti hanno criticato Top Gear in passato per aver incluso moto nelle puntate ma spero sia piaciuto questa volta.”

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →