Beta 2011: mega gallery e dettagli dei nuovi modelli presentati all’Eicma

Beta è un marchio che si fa sempre più strada dove la strada finisce. Partita come punto di riferimento nel trial sta collezionando sempre più consensi anche nell’off road enduro, con una gamma di moto completa e prestante, che nulla ha da invidiare a marchi più presenti sul mercato e più storicamente vincenti. All’Eicma, Beta


Beta è un marchio che si fa sempre più strada dove la strada finisce. Partita come punto di riferimento nel trial sta collezionando sempre più consensi anche nell’off road enduro, con una gamma di moto completa e prestante, che nulla ha da invidiare a marchi più presenti sul mercato e più storicamente vincenti. All’Eicma, Beta porta la sua gamma 2011 della versione RR.

La regina dello stand è la RR350, una cilindrata che sta piacendo sempre di più per il suo compromesso fra agilità del 250 e potenza del 400/450. In questa applicazione sulla RR, troviamo quote di alesaggio 88 mm e corsa 57,4 mm. Albero motore di dimensioni compatte con masse in movimento ridotte al minimo per incrementare la maneggevolezza e pistone forgiato, con massa ridotta al minimo. Pistone con cielo bombato per maggiore compattezza della camera di combustione.

Carter motore con spessori maggiorati nelle zone di maggior stress allo scopo di incrementare la rigidità e coperchi in lega di magnesio dotati di spessori maggiorati nelle zone esposte per contrapporre la massima resistenza ai possibili shock in condizioni di guida estrema. La distribuzione vanta 4 valvole in titanio DOHC con bilancieri a dito con trattamento superficiale DLC per ridurre le masse in movimento ed accrescere la rigidità

La gamma RR si completa con le nuove versioni 400/450/520, che vantano le migliorie apportate alla 350, oltre che una nuova forcella Marzocchi Shiver ø 50 mm con steli oversize che garantiscono una maggiore rigidità torsionale. Nuove anche le piccole RR125 enduro e motard a 4tempi.

Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011

Spostandoci sul trial, la EVO è davvero evoluta: Nuova posizione del motore, più in alto e più in avanti, che ne sposta ed alza il baricentro, nuovi attacchi della testa al telaio smorzano le vibrazioni e un nuovo cerchio posteriore aiuta diminuire il peso. Il manubrio più basso di 10mm favorisce il carico del peso del pilota sull’anteriore.

Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011
Beta RR ed EVO 2011

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →