Lito Sora: nuova 'elettrica' da 190 km/h debutta negli U.S.A.

Dopo un paio d'anni passati nell'affinamento del primo prototipo, l'imponente moto elettrica canadese è pronta a dare l'assalto ai mercati: sarà un successo?

Lito Sora by Lito Green Motion

La moto elettrica ritratta in queste immagini si chiama Sora ed è prodotta dalla canadese Lito Green Motion Inc., un'intraprendente azienda che si propone di cambiare la percezione del pubblico nei confronti del trasporto a propulsione elettrica tramite una serie di nuove e-bikes tecnologicamente avanzate. Avevamo già parlato di questa intrigante Sora già un paio di anni fa, quando una sua prima incarnazione fu presentata in forma di concept, ma oggi il modello è arrivato nella sua fase di produzione ed è pronto a dare l'assalto ai mercati internazionali.

L'estetica è sicuramente accattivante, un misto tra Bobber e Street Fighter che ricorda certe realizzazioni Confederate (notare la raffinatezza del forcellone), il passo è di un metro e mezzo e il peso totale di 260 kg, non eccessivo nonostante il fardello del pacchetto batteria. La Sora è spinta da un motore elettrico raffreddato a liquido ed alimentato da una batteria litio-polimeri da 12kWh, in grado di 'pompare' 90 Nm di coppia massima immediatamente disponibili (velocità massima: 190 km/h). Il modello inoltre si avvale di una trasmissione CVT - come la Brammo Empulse - che avrebbe il compito di mantenere il motore nel regime di rotazione ideale per ogni situazione - ma la trasmissione finale è comunque a cinghia.

La presenza del cambio è uno dei punti focali per quanto riguarda questo progetto - anche se bisognerebbe provarla per farsi un'idea della sua effettiva utilità su una moto elettrica - ma ci sono un altro paio di caratteristiche che risultano piuttosto interessanti riguardo alla Sora: la prima è la sella regolabile elettronicamente, tramite un semplice pulsante, che permette di stabilirne l'altezza da terra in un range compreso tra 750 e 850 mm e promette di rendere la moto 'digeribile' a riders di ogni stazza (oltre a consentire di variare l'ergonomia del mezzo nel caso ci si stancasse della posizione scelta, anche nel mezzo di una escursione).

L'altra caratteristica distintiva di questo modello è la presenza del Safe Range System, una tecnologia brevettata Lito consistente in uno speciale software che assicura l'autonomia desiderata per un viaggio. In parole povere, inserendo la destinazione desiderata nel computer di bordo, questi farà sì che la Sora utilizzi l'energia a disposizione in modo 'intelligente' per arrivare senza problemi a destinazione. Il che potrebbe rivelarsi piuttosto utile, considerando che l'autonomia dichiarata è di 200 km in città e 100 km in autostrada e occorrono 9 ore per una piena ricarica della batteria...

Per il resto, la 'ricetta' della Lito Sora prevede telaio in acciaio, carenatura in fibra di carbonio, forcella rovesciata da 43 mm completamente regolabile - così come il mono posteriore - pinze radiali a 4 pistoncini con dischi da 310 mm davanti, pinza a 2 pistoncini e disco da 250 mm dietro, sistema di frenata rigenerativa, strumentazione digitale con display LCD touch-screen da 5.7", GPS integrato, porta USB e Apps Lito dedicate. Il prezzo? 45.000 $, cioè la bellezza di circa 33.150 € al cambio attuale. Caruccia, ma sicuramente un modello premium per il suo segmento.

  • shares
  • Mail