MotoGP Misano: trionfo di Lorenzo, lotta fratricida casa in Honda. Rossi eterno 4°

Il Gran Premio di San Marino, 13° round della MotoGP 2013 in diretta dalle 14.00

Jorge Lorenzo arriva sotto al podio e scatta in un perfetto saluto militare davanti al suo team. Missione compiuta: il majorquino ha vinto di prepotenza il GP di San Marino e ora ha raggiunto Dani Pedrosa (3°) a 34 punti di distanza da Marc Marquez, splendido secondo e leader in classifica. Mondiale riaperto? Mancano 5 gare al termine e Lorenzo ha la grinta e il talento per riacciuffare il terribile rookie della Honda che oggi ha inscenato un grandioso duello col compagno di team: dopo una partenza imperfetta, con Lorenzo subito in fuga, Marquez ha tallonato Pedrosa fino a raggiungerlo e sorpassarlo.

Male Valentino Rossi, partito dalla terza piazza è stato passato da Pedrosa, per poi iniziare a perdere terreno giro dopo giro, concludendo 4° con un ritardo di 15 secondi dal compagno di squadra. Quinto Bradl che ha passato l'infortunato Crutchlow nelle ultime curve: dietro i loro Bautista, poi Dovizioso, staccato di ben +42.702 secondi da Lorenzo. Un abisso. Chiudono la top ten Hayden e un ottimo Michele Pirro.

MotoGP Misano - Gara


1 25 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 161.0 44'05.522
2 20 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 160.8 +3.379
3 16 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 160.5 +7.368
4 13 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 160.1 +15.062
5 11 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 159.6 +22.355
6 10 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 159.6 +22.599
7 9 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 159.1 +31.059
8 8 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 158.4 +42.702
9 7 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 158.3 +44.858
10 6 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 158.1 +47.818
11 5 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 158.1 +48.011
12 4 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 157.2 +1'03.154
13 3 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 157.0 +1'07.600
14 2 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 156.5 +1'15.528
15 1 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 156.4 +1'17.907
16 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 155.7 +1'29.655
17 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 155.4 +1'33.990
18 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 155.3 +1'36.860
Non classificato
67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 153.8 4 Giri
8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 155.6 7 Giri
68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 153.7 19 Giri
17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 152.2 21 Giri
29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 155.6 25 Giri
52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 148.0 25 Giri

Ultimo giro: Lorenzo guida con sicurezza la gara, seguito da Marquez e Pedrosa che non sembra più in grado di raggiungere il compagno di squadra. Rossi 4° a quasi 13 secondi di distanza. Bradl passa Crutchlow e soffia al britannico il 5° posto alle ultime curve.

Giro 26: siamo a fine gara e il terzetto spagnolo guida la gara, con Rossi 4° in solitaria impossibilitato a raggiungerli.

Giro 25: Marquez sta ora girando più veloce di Lorenzo, ma il distacco del majorquino dovrebbe consentirgli di vincere il GP senza troppi patemi.

Giro 24: mancano 4 giri al termine e Lorenzo sembra ormai avviato alla vittoria, con più di 4 secondi di vantaggio sulle due Honda. Rossi 4° a +10.907 dal compagno di squadra. Bagarre tra Crutchloe Bradl per il 5° posto.

Giro 23: Lorenzo guida la gara con grande sicurezza ora guida guida la gara con oltre 4 secondi di vantaggio su Marquez, seguito da Pedrosa.

Giro 22: Lorenzo in testa che gode del duello alle sue spalle, consentedogli di guidare la gara in solitaria, Dietro gli spagnoli tutto tranquillo, con Rossi 4°, seguito da Crutchlow alla distanza, poi Bradl, Bautista e Dovizioso.

Giro 21: situazione invariata in testa e ora Lorenzo sembra destinato alla vittoria, con Marquez e Pedrosa impegnati in un appasisonante duello per il secondo posto. Pedrosa passa il compagno di squadra ma Marquez lo risorpassa alla curva successiva.

Giro 20: Jorge Lorenzo guida la gara con un vantaggio di +3.105 su Marquez che ora è attaccato pericolosamente da Pedrosa. Rossi 4°.

Giro 19: situazione invariata in testa, ma ora sta scattando la lotta tra Marquez e Pedrosa per il secondo posto. Ne beneficia Lorenzo che ora ha 3 secondi di vantaggio su Marquez.

Giro 18. gara perfetta per Jorge Lorenzo che sta pilotando in solitaria, anche se Marquez alle sue spalle inizia a farsi sotto. Pedrosa non molla il compagno di squadra, Rossi 4° staccato di +5.637 dal battistrada. Cruthclow 5° staccato di un abisso.

Giro 17: Lorenzo sempre in testa seguito da Marquez e Pedrosa che cerca di recuperare il secondo posto. Rossi 4° staccato dal tris di testa, seguito alla distanza da Crutchlow.

Giro 16: Marqeuz vede il posteriore di Pedora e ora inizia a puntarlo. Grande lotta tra i due, Marquez inarrestabile passa il compagno di squadra e ora inizia la caccia su Lorenzo.

Giro 15: Lorenzo sempre in testa, seguito dalle due Honda di Pedrosa e Marquez. Rossi 4° staccato di parecchio da Marquez e a +4.380 dal compagno di squadra.

Giro 13: siamo quasi a metà gara e Pedrosa recupera qualche decimo su Lorenzo. Il majorquino ha ora 2,393 secondi di vantaggio sul pilota Honda che sopravanza il compagno di team Marquez.

Giro 12: Lorenzo in solitaria, Marquez, 4°, è il più veloce e ora si sta pericolosamente avvicinando a Rossi. Crutchlow 5° davanti a Bradl e Bautista. Marquez passa Rossi e prende il largo.

Giro 11: Pedrosa recupera un paio di decimi su Lorenzo, che nel frattempo deve iniziare ad affrontare alcuni doppiati. Marquez inizia a recuperare su Rossi e gira con un 1'33 alto, realizzando il miglior giro al momento.

Giro 10: Lorenzo inarrestabile guida la gara con +2.751 secondi di vantaggio su Pedrosa, tallonato da Rossi a circa 4 decimi.

Giro 9. Dovizioso passa Hayden e si porta in ottava posizione. Lorenzo sempre in testa, seguito da Pedrosa, Rossi e Marquez.

Giro 8: situazione invariata in testa con Pedrosa che ora cerca di farsi sotto a Lorenzo. Rossi sempre terzo, al momento non sembra in grado di raggiungere la Honda di Pedrosa. Ritiro per Abraham.

Giro 7: continua la fuga di Lorenzo, ora il majorquino ha 2,7 secondi di vantaggio su Pedrosa. Rossi 3° a oltre tre secondi dal compagno di squadra.

Giro 6: Lorenzo sempre in testa, seguito da Pedrosa e Valentino Rossi. Marquez, 4° cerca di rimediare all'errore del giro precedente e ora attacca il pesarese. Crutchlow 5° a oltre un secondo dal pilota Honda.

Giro 5: Lorenzo in fuga, Pedrosa a 2,7 secondi, tallonato da Marquez e Rossi. Espargarò torna ai box per scontare la penalità. Marquez tira dritto in curva e Rossi lo pass guadagnando il 3° posto!

Giro 4: Lorenzo ha girato con 1'34.020, Dani Pedrosa, 2°, ha già due secondi di svantaggio. Marquez si sta riavvicinando al compagno di squadra, ma Rossi non lo molla. Cade Iannone, si rialza ma per lui la gara è finita.

Giro 3: Rossi è all'inseguimento di Marquez, mentre Lorenzo cerca già la fuga, seguito da Pedrosa. Male le Ducati, con Hayden 11° seguito da Dovizioso.

Giro 2: Lorenzo in testa, il pilota Yamaha ha quasi un secondo di vantaggio su Pedrosa. Crutchlow ha passato Espargarò (partito in anticipo sul semaforo) e ora è in quinta posizione.

Giro 1: grande partenza di Jorge Lorenzo e di Dani Pedrosa. Il majorquino guida la gara seguito dai due spagnoli della Honda e da Rossi che dopo una partenza "timida" ha passato Espargarò.

Ore 13.58: giro di ricognizione.

Ore 13.50. piloti in griglia di partenza, Lorenzo fiducioso grazie alle modifiche messe a punto dal team Yamaha dopo il warm up.

Ore 13.45: mancano 15 minuti alla partenza del GP di San Marino. Densi nuvoloni si sono addensati sul tracciato di Misano, ma al momento il meteo sta reggendo.

Ore 10.00: termina il warm up della MotoGP al Misano World Circuit. Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) è stat il più veloce questa mattina con un buon 1:33.832. Il majorquino partirà dalla seconda piazzola della griglia di partenza, alle spalle di Marc Marquez e davanti al compagno di squadra Valentino Rossi. Marquez è nuovamente caduto (come era successo nell'ultimo GP a Silverstone) nella curva 10, dopo aver perso l'anteriore, ma fortunatamente le spagnolo si è rialzato immediatamente.

MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato

MotoGP Misano 2013 - Warm Up


1 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 285.9 1'33.832
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 287.8 1'34.538 0.706 / 0.706
3 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 289.1 1'34.676 0.844 / 0.138
4 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 283.4 1'34.824 0.992 / 0.148
5 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 286.9 1'34.827 0.995 / 0.003
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 279.7 1'34.837 1.005 / 0.010
7 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 287.9 1'34.901 1.069 / 0.064
8 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 283.1 1'35.015 1.183 / 0.114
9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 283.3 1'35.095 1.263 / 0.080
10 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 273.8 1'35.297 1.465 / 0.202
11 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 284.5 1'35.301 1.469 / 0.004
12 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 280.8 1'35.474 1.642 / 0.173
13 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 285.2 1'35.697 1.865 / 0.223
14 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 274.1 1'36.040 2.208 / 0.343
15 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 275.0 1'36.116 2.284 / 0.076
16 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 275.5 1'36.186 2.354 / 0.070
17 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 270.1 1'36.528 2.696 / 0.342
18 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 270.9 1'36.758 2.926 / 0.230
19 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 272.4 1'36.886 3.054 / 0.128
20 68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 271.0 1'37.334 3.502 / 0.448
21 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 272.8 1'37.685 3.853 / 0.351
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 266.4 1'38.067 4.235 / 0.382
23 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 272.7 1'38.224 4.392 / 0.157
52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter

Ore 9.55: mancano 5 minuti al termine del warm up e Jorge Lorenzo detiene ancora il miglior tempo (+0.706), seguito da Marquez e Crutchlow, quando mancano 5 minuti alla fine del warm up.

Ore 9.50: mancano 10 minuti alla fine del warm up e Jorge Lorenzo al momento precede tutti con un sorprendente 1:33.832.

Mancano poche ore all'inizio dell'atteso GP di San Marino al Misano World Circuit Marco Simoncelli e cresce l'attesa per quella che probabilmente sarà una dura battaglia tra i "Big 4". Marc Marquez, il fenomenale rookie HRC, ha conquistato ieri una pole da record e oggi partirà davanti agli alfieri Yamaha, Lorenzo e Rossi. Una prima fila molto competitiva e il giovane fenomeno deve tentare una partenza perfetta se non vuole vedersi sorpassare dal famelico majorquino e dal pesarese, idolo di casa. Ma anche dietro i primi tre la concorrenza è agguerrita, con Dani Pedrosa, visibilmente deluso dopo le qualifiche, in cerca disperatamente di una vittoria per acciuffare il compagno in classifica, seguito da un malconcio ma sempre pericoloso Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3).

Svantaggiate le Ducati, sia le ufficiali, sia le clienti, ultime 4 della top 12: nonostante l'installazione dei nuovi scarichi Dovizioso non vede grossi miglioramenti e ieri ha commentato "abbiamo un buon passo ma penso che possiamo competere per il sesto posto." Appuntamento alle ore 14.00 per il GP di San Marino.

MotoGP Misano 2013 - Q2 - Classifica Finale

1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 285.9 1′32.915
2 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 284.3 1′33.428 0.513 / 0.513
3 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 282.1 1′33.573 0.658 / 0.145
4 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 289.5 1′33.726 0.811 / 0.153
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 280.1 1′34.014 1.099 / 0.288
6 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 274.1 1′34.028 1.113 / 0.014
7 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 286.9 1′34.098 1.183 / 0.070
8 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 286.7 1′34.230 1.315 / 0.132
9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 279.8 1′34.338 1.423 / 0.108
10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 281.6 1′34.362 1.447 / 0.024
11 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 280.3 1′34.467 1.552 / 0.105
12 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 282.5 1′34.519 1.604 / 0.052

MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
156 commenti Aggiorna
Ordina: