Davide Tardozzi: "La frase su Biaggi? Solo una battuta ironica. In 2 anni la BMW sarà mondiale"

Davide TardozziLe parole, "quest’anno deve vincere Biaggi" pronunciate da Davide Tardozzi dopo il ritiro di Checa a Salt Lake City, non sono passate inosservate. Il primo a farle notare è stato proprio il commentatore di La7, Luigi Vignando, dissociandosi in diretta da quanto appena espresso dal Team Manager BMW.

Ma attenzione, nessun gioco di potere, nessun inciucio, nessun favoritismo. "Guardi, la mia era una battuta ironica." - dichiara Tardozzi a Quanteruote.it - "Del resto è sotto gli occhi di tutti che questo è proprio l’anno di Biaggi. Tutto quello che sta ottenendo è meritato, se lo sta guadagnando con bravura. Nello stesso tempo è evidente come nel Gp di Miller sia stato aiutato dalla fortuna."

Precisa, "se Checa non fosse uscito in entrambe le gare, sarebbe stato ancora in lotta per il titolo insieme ad Haslam e allo stesso Biaggi, che da due secondi posti ha ricavato due vittorie ed ha scavalcato di nuovo Haslam alla testa della classifica piloti."

Voltando pagina, la cura Tardozzi sembra aver dato quel qualcosa in più che mancava alla casa motociclistica tedesca, privando però la Ducati, di quella grinta, quell'esperienza fondamentali per lottare al top in WSBK. "In BMW mi trovo molto, molto bene. E’ un team che ha bisogno di tempo per fare esperienza, del resto è la sua prima volta nel mondo delle corse e ha molta voglia di imparare. Il merito di questi risultati è il loro, dei ragazzi desiderosi di apprendere, della squadra, non soltanto mio."

Già fissati gli obiettivi a breve-media scadenza: "L’anno prossimo noi ci vorremmo attestare tra i primi quattro team per poi nel 2012 vincere il titolo." E se lo dice il buon Davide c'è da stare attenti...

via | Quanteruote.it

  • shares
  • Mail
125 commenti Aggiorna
Ordina: