Week end nero sulle strade italiane: dieci motociclisti perdono la vita

Decine gli incidenti nell'ultimo fine settimana di rientro dalle vacanze: molti i feriti, una decina i morti.

Un fine settimana tragico sulle strade italiane, terminato con un vero e proprio bollettino di guerra: molti i feriti anche gravi e una decina i morti tra i motociclisti. L'ASAPS (Associazione ostenitori e Amici della Polizia Stradale) ha riportato decine di casi in tutta la Penisola: in provincia di Cosenza un giovane di 22 anni a bordo di uno scooter ha impattato contro un furgone e sbalzato dal mezzo ha perso la vita. Era il più giovane di una lunga lista che coinvolge tutte le nostre province.

Domenica 1 settembre, in circostanze da chiarire, un 27enne di Milano ha perso la vita mentre guidava la sua moto sulla strada Lariana in direzione del capoluogo lombardo. Trasportato immediatamente in ospedale in elicottero, non ce l'ha fatta. A Rieti un 57enne si è scontrato contro un auto che viaggiava in senso opposto ed è morto sul colpo, mentre nel viterbese un motociclista di 32 anni, tentando un sorpasso forse azzardato, si è scontrato con auto: l'impatto è stato talmente violento che la Ducati Monster sulla quale viaggiava è volata sulle vicine rotaie, costringendo a bloccare il traffico ferroviario. L'elenco potrebbe continuare.

Le cause sono le più disparate: eccesso di velocità, manovre azzardate, guida in stato di ebbrezza. Oppure, com'è successo nel pisano, un motociclista è stato speronato da un'automobilista ubriaco che non solo non si è fermato per soccorrerlo ma è anche fuggito. Il colpevole è stato inseguito e arrestato, fortunatamente il centauro non è in pericolo di vita.

Non si contano gli incidenti causati da disattenzione e perdita di controllo del proprio veicolo: in alcuni casi, come a Paestum, sono rimasti coinvolti anche pedoni. Rinnoviamo ancora una volta l'esortazione a rispettare rigorosamente il codice della strada e a controllare scrupolosamente, prima di mettersi in marcia, le condizioni meteo, del traffico e lo stato di efficienza della propria moto.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: