Claudio Castiglioni e Federico Minoli in lizza per l'acquisto di MV Agusta?

I nomi di Claudio Castiglioni e Federico Minoli li conosciamo bene. Il primo è legato ad MV Agusta fin dalla sua rinascita, e quando da Presidente ha venduto tutto ad Harley Davidson, è rimasto lui a dirigere la baracca, senza mai staccarsi da quelle moto che lui ha voluto e che sono state il successo dell'azienda (grazie anche ad un certo Tamburini, che le ha disegnate).

Minoli è l'ex CEO di Ducati, colui che ha gestito l'azienda di Borgo Panigale nei primi anni del 2000 e che assieme a Terblanche ha dato vita alle Ducati 749, 999 e Multistrada. Sono loro i più accreditati potenziali acquirenti di MV Agusta, ancora nel limbo di un futuro incerto da quando HD ha deciso di metterla di nuovo sulla piazza.

Castiglioni torna all'attacco con l'appoggio del gruppo bancario Intesa San Paolo, che secondo il Sole24Ore darà garanzie per far tornare il brand storico completamente italiano. Mr. Minoli, che proprio ieri ha rassegnato le sue dimissioni da Direttore della Fiera di Bologna, ha l'appoggio di un fondo Private Equity, che dovrebbe riuscire a sostenere l'acquisto per 34 Milioni di Euro (questo è il valore di MV a fine 2009).

Assieme ai due grossi nomi già citati, ci sarebbero altri tre potenziali acquirenti, che rimangono per ora nell'anonimato. Ora che Harley Davidson ha "pulito" l'azienda (Ricordiamo che è stata acquistata per 109 Mln. di €, di cui 70 erano di debiti) e proposto le nuove F4 e Brutale 2010, l'azienda è un bocconcino succulento per parecchi uomini della finanza italiana, che dovranno muoversi ad acquistare, prima che il debito salga nuovamente. A breve per nuovi aggiornamenti sulla vicenda.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: