MotoGP: Rossi, "Grande passo in avanti con la M1". Lorenzo, "Sto meglio, in gara lotterò per la vittoria"


Il Campione del Mondo in carica Valentino Rossi continua a dettar legge anche in Qatar. Dopo gli esaltanti risultati ottenuti a Sepang, il pilota del Team Fiat Yamaha ha preceduto di 3 decimi il solito temibilissimo Casey Stoner seguito da altre due M1, quelle del rookie Ben Spies e dell'esperto connazionale Colin Edwards.

Settimo posto soddisfacente per Jorge Lorenzo, 45 i giri completati, tornato in pista dopo un incidente alla mano avvenuto nel ranch di Kenny Roberts. "Sono davvero felice perchè Losail non è una delle nostre piste preferite e venire qui e strappare il miglior tempo vuol dire che i ragazzi della Yamaha hanno atto un lavoro eccezionale con la M1 in versione 2010" - ha dichiarato un soddisfatto Valentino.

"Causa la sabbia, la pista era scivolosa, ma gira dopo giro, si è ripulita e gommata sempre di più ed i tempi sul giro sono scesi costantemente". Dobbiamo ancora decidere alcune cose sulle gomme, il setting e l'elettronica, ma la cosa più importante è che siamo comunque più veloci dello scorso anno! Domani lavoreremo in vista della gara di inizio stagione"

MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1

Jorge Lorenzo: "Sono davvero contento di ritornare in pista e se devo dire la verità dopo i primi giri mi sentivo meglio di quanto avessi potuto credere. Il dolore è diminuito sensibilmente negli ultimi giorni ed inoltre ho fatto molta terapia per arrivare nella giusta forma all'appuntamento con questi test."

"Alla fine sono riuscito a completare un buon numero di tornate e ad ottenere un tempo non male considerando la mia situazione. Per me era indispensabile essere qui dopo aver dato forfait nelle precedenti prove. La Dainese mi ha costruito un guanto speciale per proteggere la mano e questo mi permette di non avere grossi problemi nei cambi di direzione anche se in frenata accuso lo spostamento di peso sull'anteriore. Ho bisogno di fare ancora pratica ma vedrete che arriverò pronto all'appuntamento dell'11 aprile."

MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1
MotoGP 2010 - Test Qatar - Giorno 1

  • shares
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: