Intervista a Ruben Xaus, che non conferma nè smentisce i rumors

Abbiamo appena concluso una bella chiaccherata in chat con Ruben Xaus, alfiere del team BMW Motorrad che in questi giorni è stato dentro l'occhio del ciclone, fra rumors e possibilità di essere scaricato dal suo team a causa delle cadute e dell'incostanza di performance alla seconda stagione sulla S1000RR. La prima domanda, d'obbligo, la rivolgiamo in merito alla sua condizione fisica.

Come stai dopo la caduta di Phillip Island?­ riuscirai ad essere a Portimao al massimo della forma o­ ti porterai qualche acciacco anche in Portogallo?

Ne ho già abbastanza di acciacchi...Sto bene e abbiamo avuto il tempo di rilfettere sulle situazioni accadute a Phillip Island, questo ci porterà ad essere più forti nelle prossime gare di campionato!

Ovviamente, non potevamo non sapere direttamente da lui, se le vicende di questi giorni son solo rumors, e abbiamo ricevuto una risposta un po' vaga, che ancora lascia aperte molte possibilità: in questi giorni si è parlato della­ possibilità di essere scaricato dalla BMW a causa delle­ tue performance non proprio soddisfacenti... Come­ rispondi a questi rumors e a cosa sono dovute queste­ cadute? è forse mancanza di confidenza con la moto?

Le voci ci sono e io sono un pilota che da' da mangiare molto ai giornalisti, nel bene e nel male..E' chiaro che la mia performance in merito alle cadute non è stata per mancanza di fiducia. E' sempre stata dovuta al fatto che andavo troppo veloce rispetto a quello che io mi aspettavo dalla moto...Cercheremo di rimetterci a Portimao!!!

Come ti trovi con il nuovo team manager­ Davide Tardozzi? il suo ingresso nel team come ha­ cambiato il lavoro della squadra e il vostro modo­ (parlo di te e Troy Corser) di prepararvi alla gara?

Tardozzi è stato un grande acquisto, il migliore. Solo che in un mese non si è fatto ancora abbastanza: io me lo auguro, ma so che in un mese non si riesce a creare una moto vincente.

Vedremo le performances dello spagnolo a Portimao, nell'ultimo weekend del mese, e terremo gli occhi aperti sul proseguire della vicenda che lo vede protagonista.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: