WSTK, parla Foti: "La S 1000 RR è dotata di un grande potenziale"

Ayrton Badovini BMW Motorrad

Gli sfortunati test privati di Cheste (sul Ricardo Tormo di Valencia), non hanno permesso al team BMW Motorrad Italia di procedere proficuamente con il lavoro programmato. Le avverse condizioni meteorologiche hanno lasciato l'amaro in bocca a Serafino Foti, ex Ducati, comunque carico in vista della stagione 2010 e convinto del potenziale della 4 cilindri teutonica.

"La S 1000 RR ha davvero un grande potenziale ed è per questo che, nonostante gli ottimi tempi fatti segnare dai nostri piloti, dico che siamo ancora lontani dal nostro obiettivo."
- ha dichiarato il team manager italiano.

"Il maltempo non ci ha permesso di lavorare al meglio, a Valencia, ma ne abbiamo approfittato per confrontarci con i nostri colleghi tedeschi. Loro hanno un metodo diverso dal nostro e, dopo averci visto al lavoro, credo che abbiano capito quale sia la strada migliore da prendere".

Un campionato difficile come quello della Superstock 1000, che la scuderia affronterà con due centauri dalla comprovata esperienza come Ayrton Badovini e Daniele Beretta: "In Spagna, con la collaborazione dei nostri piloti, siamo intervenuti sull'elettronica e sull'assetto ed ora, nel nostro reparto corse, avremo tanto lavoro da fare. A marzo, durante due test programmati a Valencia e a Portimao, sapremo poi a che punto saremo arrivati. Sono contento delle prestazioni dei due piloti: Badovini lo conosciamo tutti e credo che, con Berger, partirà da favorito per la vittoria del titolo mentre Beretta ci mette un po' più di tempo per girare ai suoi livelli ma alla fine arriva sempre e anche lui, nel 2010, correrà da protagonista".

via | WorldSBK.com

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: