Lunedì di test a Brno, fra nuove soluzioni tecniche e acquazzoni estivi


La sessione di test sul circuito di Brno, come tutte le sessioni di test, non si è basata sulla ricerca del tempo o del passo più veloce ma solamente sul test di soluzioni tecniche in vista delle prossime gare e della prossima stagione. Ciò nonostante Jorge Lorenzo non ha risparmiato gas e ha fermato il cronometro a pochi decimi dal record della pista.

Gli occhi degli addetti ai lavori erano comunque rivolti ad altri particolari, come il debutto di Mattia Pasini sulla Ducati Pramac: l'italiano ha percorso 36 giri facendo segnare un incoraggiante 2.00"408 e dichiarando a fine sessione ''Non credevo di poter arrivare a provare una MotoGp durante la stagione e' un'opportunita' che sto sfruttando senza pressione, cercando di capire i miei limiti e quelli della moto.

La Ducati e' molto simile alla 250 come comportamento, solo che e' tremendamente piu' veloce e piu' efficace in frenata''. Purtroppo è stata esclusa la sua pertecipazione a qualsiasi appuntamento della MotoGP per il 2009 e concluderà la stagione in 250.

Valentino Rossi si è dedicato alla prova di un nuovo telaio (a occhio nudo simile a quello tuttora utilizzato) con il quale ha potuto percorrere solo 15 giri a causa dell'acquazzone che ha interrotto i lavori in corso per tutti i team. Il Team HRC invece testa le nuove sospensioni Ohlins, in vista del prossimo anno che vedrà la Honda Repsol con le sospensioni svedesi al posto delle storiche Showa.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: