Regis Laconi soddisfatto, un 2009 da protagonista?

Regis Laconi DFXC'è subito feeling tra Regis Laconi ed il Team DFX Corse. La tre giorni di test a Phillip Island si è conclusa nel migliore dei modi sia per l'esperto centauro francese che per la scuderia tricolore.

Regis, in sella alla sua Ducati 1098R, ha fatto registrare un ottimo 1’32’’60, crono di un solo centesimo più alto del miglior tempo di Max Biaggi. Unica nota stonata, la lussazione al dito anulare della mano sinistra, causata da una scivolata avvenuta nella tarda mattinata.

"Avevamo già visto ieri che la moto era ad un buon livello di messa a punto per cui ero convinto che oggi avremmo migliorato. Le alte temperature dell’asfalto hanno ancora una volta reso difficile la vita a noi piloti, con il calore molto alto la pista è sensibilmente più lenta oltre a chiedere un surplus di lavoro agli pneumatici." - ha dichiarato Laconi.

"La scivolata purtroppo non ci voleva. Ho preso un brutta botta al dito anulare della mano sinistra, ma la frattura in un primo tempo diagnosticata sembra essersi ridotta ad una forte lussazione e poco di più. E’ un infortunio noioso che non precluderà assolutamente la mia presenza al via della stagione. Desidero ringraziare tutto il team in quanto abbiamo fatto un lavoro fantastico confermato da ottimi tempi. Era importante partire con il piede giusto e lo abbiamo fatto, ora più che mai sono convinto che la scelta fatta per il 2009 è stata quella giusta."

Le parole del Capo Tecnico DFX Corse Lucio Gomez: "Nell'ultimo giorno abbiamo svolto il grosso del lavoro riservandoci alcune piccole modifiche sul mono posteriore provate da Regis al mattino. Il crono segnato è una bella iniezione di fiducia e con oltre 60 giri percorsi abbiamo effettuato un buon rodaggio, ma non dobbiamo perdere la concentrazione in quanto sarà una battaglia durissima contro avversari molto forti. Per fortuna la caduta non ha fatto grandi danni, ora poi abbiamo qualche giorno di tempo per ricontrollare tutto e permettere al pilota di recuperare la piena mobilità del dito infortunato"

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: