Rossi trionfa a Motegi: corsa e ottavo titolo mondiale!

Valentino Rossi per l'ottava volta in cima al mondo

La gara: degna. Voto 9. Risparmiata dalla pioggia, la MotoGP ha vissuto una esaltante fase iniziale e poi tre “blocchi” di duelli: quello per il primo posto (fra Rossi e Stoner), quello per il terzo (fra Pedrosa e Lorenzo), quello forse più “tosto” fra Hayden, Capirossi, Edwards, Nakano, Dovizioso. Bridgestone fa suo l’intero podio, anticipando la nuova era del monogomma 2009. Encomiabili a fine corsa le reciproche strette di mano fra i protagonisti. Onora il motociclismo.

Rossi: issimo. Voto 10 e lode. Di più non si può. Ottava corsa vinta fin qui nel 2008 e ottavo titolo mondiale conquistato con tre gare di anticipo. Una corsa “dominata” con freddezza e determinazione, con una superiorità del “pacchetto” che non perdona. Una corsa “sintesi” dell’intera stagione. Yamaha 10 e lode con encomio.

Stoner: torna al 27. Voto 9. Addio al numero uno sulla carena della desmosedici. Ottimo secondo posto, sia in gara che nel mondiale. Strafare a Motegi sarebbe stato un altro errore. Casey è forte, ma il mondiale lo ha perso a Laguna Seca. Poi la debacle. Quel che è perso è perso. Ma ha tutto il tempo per rifarsi. Però niente è scontato. Ducati 10 e lode.

Pedrosa: passista. Voto 8. Accusa sorpassi pesanti in staccata all’inizio, dopo il solito start bruciante. Conquista però il podio, vince il duello con il “nemico” Lorenzo, affina la guida con le nuove Bridgestone e il motore pneumatico. Convince ma non esalta. Non frusta. Honda 10.

Lorenzo: combattente. Voto 8. Non guadagna il podio ma tiene alto l’onore della Michelin. Sorpassi da manuale all’inizio, fino al tentativo finale, non riuscito. Jorge è sulla via del pieno recupero. Tornerà presto sul podio.

Hayden, Edwards, Nakano: lottatori. Voto 7. Gran duello dei tre (con l’aggiunta di Capirossi e Dovizioso) ma i 25 secondi di gap da Rossi sono tanti con moto molto ok. Quali sono le Honda di Hayden (Michelin) e Nakano (Bridgestone) e la Yamaha di Colin.

Capirossi e Dovizioso: vecchio e nuovo leone. Voto 7+. Capirossi ritrova sul “suo” circuito lo smalto delle buone giornate. Dovizioso ha fatto un buon recupero dopo un week difficile. Ma le loro Suzuki e Honda non permettono di più.

De Angelis e Melandri: di male in peggio. Senza voto e senza commento. Due piloti diversi e due situazioni diverse. Ma a Motegi egualmente negative.

  • shares
  • Mail
89 commenti Aggiorna
Ordina: