Laverty: "la vittoria mi rimette in corsa per il titolo"

I commenti post gara di Laverty e Guintoli: vittoria per l'irlandese in gara 2 e terzo posto per il francese in gara 1, ottenendo punti che gli consentono di mantenere la testa della classifica.

SBK 2013 Assen -  Gare

Giornata importante per il team Aprilia Racing: la domenica di Assen ha visto il riscatto di Eugene Laverty, che ha vinto la seconda manche dopo un bellissimo duello con Tom Sykes (Kawasaki) vincitore in gara 1. Ma la squadra guidata da Gigi Dall'Igna può ritenersi soddisfatta anche per il terzo posto di Sylvain Guintoli (alle spalle di Sykes e Rea) in mattinata e del quinto posto ottenuto nel pomeriggio, risultati che consentono al francese di consolidare la sua leadership in classifica con 111 punti, mentre alle sue spalle ben tre piloti, tra cui Laverty, sono a pari merito con 83 punti. Nella classifica costruttori Aprilia è saldamente al comando con 131 punti, seguita a lunga distanza da BMW (99) e kawasaki (94).

In attesa del 4° round 2013, che si correrà a Monza il 12 maggio, ecco il commento di Laverty, ovviamente raggiante per una vittoria che lo riporta in corsa per la conquista del titolo:

“Il poco tempo a disposizione con pista asciutta ci ha creato qualche problema in Gara1, infatti prima della seconda siamo intervenuti sulla RSV4, una cosa che solitamente non facciamo per i rischi che comporta. In realtà le modifiche hanno funzionato davvero bene, avevo il feeling giusto, anche se non pensavo di poter stare con Sykes. Invece ho tenuto il suo ritmo, anzi la sua scia mi ha aiutato viste le forti folate di vento lungo la pista. A quattro giri dalla fine ho sorpassato Tom, guadagnando anche qualche metro, ma poi il vento mi impediva di essere preciso quindi lui è ritornato sotto. Vincere oggi è stato importante, ci siamo rimessi in corsa in campionato e abbiamo dimenticato al meglio le sfortune di Aragon.”

SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare

Un pizzico di delusione per il francese, che in gara 2 era riuscito, a sei giri dalla fine a conquistare il terzo posto, ma a causa di una perdita di aderenza all'anteriore è stato costretto ad abbassare il ritmo, consentendo a Baz (Kawasaki) e Rea (Honda), di sorpassarlo:

“Peccato per il finale di Gara2, a me piace la bagarre negli ultimi giri ma questa volta proprio non ce la facevo. In Gara1 invece io e Rea abbiamo dato spettacolo, alla fine ha avuto la meglio Jonny ma mi sono divertito. Tom, e nella seconda gara anche il mio compagno Laverty, avevano davvero un passo inavvicinabile. Diciamo che la seconda gara non è andata benissimo, ma in ottica campionato ho aumentato il mio vantaggio rispetto agli inseguitori e questo è importante. Soprattutto perchè la prossima tappa è Monza, un circuito dove Aprilia ha sempre giocato da protagonista”

  • shares
  • Mail