Un motore sull'unghia...



Prima di chiedermi se questo gioiellino ha diritto d'asilo su un blog che parla di moto, me ne frego e posto, perché per chi è appassionato di motori come la nostra inesauribile fonte di ispirazione di The Kneeslider, questa è una chicca epocale, davvero.

Quello che sta sulla punta di un dito è infatti il più piccolo motore a combustione interna del Mondo, capace di 11,5 watt di potenza massima alla bellezza di 50.000 giri/minuto!

L'invenzione è del Cambridge Combustion Research Centre e del Centre for Micro-Engineering and Nanotechnology dell'Università di Birmingham, il che farebbe pensare a una valenza puramemente accademica dell'invenzione, ma così, negli intenti degli inventori, non è.

L'utilità di questo micro-motore è infatti tutta ancora da dimostrare, ma lo scopo è di fornire una fonte di energia autonoma e economica per tutte quelle utenze che necessitano di energia indipendente.

Suona curioso anche a quelli di The Kneeslider infatti, ma l'intenzione sembra proprio quella di alimentare con questo microscopico motore a combustione, risorse come palmari, iPod, microcomputer, orologi e tutte le altre diavolerie della vita moderna.

La sperimentazione è già iniziata ad opera dell'industria bellica (e ti pareva...), chissà che non riescano a inventare un micro-caccia da combattimento per dichiarare guerra alle zanzare...

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: