WSBK Aragon, superpole: festa delle quattro cilindri. Italiani in ombra. Ducati in crisi

WSBK Aragon, superpole: festa delle quattro cilindri. Italiani in ombra. Ducati in affanno


Gran festa delle quattro cilindri ad Aragon in una Superpole tiratissima e avvincente che alla fine premia Tom Sykes e la sua Kawasaki davvero super. L’impressione è che l’alfiere della “verdona”, tornato a riproporsi poleman come nel 2012, non abbia voluto strafare, appagato di un 1.56.339 di tutto rispetto, ma forse si poteva addirittura andar sotto il muro del 56.

In prima fila entrano di forza Laverty e Davies, con il pilota dell’Aprilia proteso più verso la corsa di domani che sulla pole odierna, e con il pilota della Bmw “impiccato” nel tentativo di mettere a segno il colpaccio. Dicevamo dominio delle quattro cilindri, con Kawasaki, Aprilia, Bmw in prima fila e di nuovo Aprilia (Guintoli), Suzuki (Cluzel), Kawasaki (Baz) in seconda fila e ancora Aprilia (Giugliano), Bmw (Melandri) e Honda (Rea) in terza.

Ducati in forte sofferenza, con Checa nella top ten per un soffio (1.58.326), con gap abissale vicino ai due secondi, e con Badovini, tredicesimo con un tempo da notte fonda: 1.59.475. Si sapeva che in un pistone come questa di Aragon le bicilindriche avrebbero faticato, ma il gap è oltre le più pessimistiche previsioni: resta da capire le condizioni fisiche dei due piloti ufficiali e l’aria che tira nel Team, in un contesto di avvicendamenti fino ai massimi vertici della Casa bolognese che non aiutano certo.

Domani gare certamente infuocate, con le Aprilia pronte all’assalto del gradino più alto del podio, anche se non sarà facile ripetere il trionfo di Phillip Island.

Altro punto dolente, italiani in difficoltà: solo settimo Giugliano con gap di 1,6 secondi (la storia del gap dovuto al pilota più pesante e più alto non regge); peggio Melandri, impastato nel solito chattering; per non parlare di Fabrizio con l’1.59.478 da dimenticare.

Basterà suonare la sveglia per far tornare protagonisti la rossa di Borgo Panigale e i nostri piloti oggi appannati? L’assenza di Biaggi in pista si fa sentire, anche se il “corsaro” ha portato linfa nuova nel commento televisivo, pregevole sul piano tecnico e anche per il tocco di pungente ironia.

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Superbike

Cronaca, live timing e live blogging della gare Campionato Mondiale Motul FIM Superbike 2019 riservato alle moto derivate dalla serie. Superbike 2019 - calendario 1- Australia – Phillip Island Grand Prix [...]

Tutto su Superbike →