CIM: polizze italiane sempre più care rispetto all'Europa

Il Coordinamento Italiano Motociclisti (CIM) ritorna sull'annosa questione delle 'assicurazioni moto' in Italia, i cui costi vertiginosi non sono ormai neppure più paragonabili a quelli del resto d'Europa e che stanno portando all'aumento del preoccupante fenomeno del casi di 'polizze fasulle' - oggi valutabile secondo il CIM in circa il 10% del totale - oltre a rappresentare un ulteriore ostacolo per la ripresa del mercato delle due ruote nel Belpaese.

Il rincaro dei premi è cominciato negli Anni 90 con la liberalizzazione delle tariffe, progredendo inesorabilmente verso i levelli di oggi per i quali i motociclisti italiani arrivano a pagare, ad esempio, fino a dieci volte (dieci volte!) il premio dei tedeschi: nelle principali città della Germania la media dei costi per una polizza moto è di circa 240 €, mentre in Italia è di circa 600 € con punte addirittura di 1.500 € in città come Napoli.

Il CIM inoltre nota che in Francia i motociclisti d'Oltralpe si sono creati una 'propria' polizza di assicurazione grazie all'unione in una grande associazione, con numeri tali da poter condizionare la proposta assicurativa e tenere sotto controllo denunce e prezzi, e si chiede se non sia proprio il frazionamento delle varie associazioni motociclistiche nostrane - assolutamente non coordinate su questo punto - che impedisca di creare una polizza per motociclisti che sia in linea con il resto dei paesi dell'Unione Europea.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: