Checa dimesso dall'ospedale: "mi dispiace non essere riuscito a evitare Marco"

Carlos Checa è stato dimesso dall'ospedale di Melbourne dove era stato ricoverato dopo il brutto incidente di domenica scorsa in gara 1 a Phillip Island, quando si era reso necessario un trasporto d'urgenza con l'elicottero, dal momento che per il pilota spagnolo si trattava del secondo, violento, colpo alla testa in due giorni, dopo la caduta durante le prove del venerdì.

Il campione del mondo 2011, durante il dodicesimo giro della prima manche, aveva tirato dritto alla Curva 4 del tracciato australiano, investendo in pieno Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK Team): il ravennate si era subito rialzato ed era accorso ad accertarsi delle condizioni del pilota Ducati Alstare, che nel frattempo giaceva a terra privo di sensi, facendo allarmare i medici, i familiari e il suo staff.

Poi il trasporto in ospedale e la notte sotto osservazione. Tutto a posto, Checa sta bene, tanto che ha già ricominciato a "twittare". Ecco che cosa ha scritto proprio al momento della sua dimissione:

"Ho lasciato l'ospedale poche ore fa. Ho preso una bella botta in testa, ma comunque sto bene. Mi dispiace per Marco, non ho potuto evitarlo. Grazie per il supporto."

Carlos Checa ricoverato ospedale Melbourne

Quindi, fortunatamente, nessuna grave conseguenza per Checa, nonostante in seguito all'incidente fosse stato portato all'ospedale senza che ricordasse nulla dell'accaduto: la TAC eseguita ha escluso ogni genere di complicazioni e quindi Carlos tornerà in sella alla 1199 Panigale R del Team Ducati Alstare per il secondo round del Mondiale Superbike in programma il 14 aprile prossimo al MotorLand Aragon (guarda il calendario)

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: