BMW R80 “ESG 649” by Eastern Spirit Garage

Ennesima stupefacente “special” del customizer polacco Sylwester Mateusiak, in grado di trasformarsi facilmente in tre moto diverse

L’ultima realizzazione della polacca Eastern Spirit Garage si chiama “ESG649” ed è un’intrigante special su base BMW R80, commissionata da un collezionista di Varsavia e sviluppata dal boss Sylwester Mateusiak sui resti di un modello del 1993 ammucchiati in paio di scatoloni.

L’unica direttiva rilasciata per il progetto – oltre a quella di adattarsi ai 2 metri di statura del suo futuro proprietario – era quella di avere una moto con carenatura “modulare”, in modo da poterne variare lo stile, insieme a due codini diversi, di cui uno da utilizzarsi per il trasporto di un passeggero. Eastern Spirit Garage ha così provveduto a creare una veste tutta nuova per la moto, completamente sagomata a mano da fogli di alluminio, con un serbatoio dalle linee decisamente più sinuose rispetto all’originale e che cela al suo interno, oltre al carburante, anche la batteria e buona parte del cablaggio.

In pratica, la moto si può facilmente riconfigurare in tre diverse modalità senza dover ricorrere all’utilizzo di attrezzi particolari: può essere una sportiva carenata dal gusto retrò, una filante cafe racer con un cupolino, o una naked comunque spiccatamente aggressiva.

L’estremamente pulito telaietto posteriore, ostruito per l’occasione e con minuscole frecce LED saldate ai lati, può quindi accogliere la classica coda con gobba da cafè racer (impreziosita da una sella in morbida pelle scamosciata) oppure un’unica sella lunga. Le funzioni di fanale posteriore sono invece svolte da una minuscola striscia LED posta giusto sul bordo del parafango posteriore.

Qualunque sia la configurazione scelta, l’inconfondibile boxer BMW Motorrad da 797 cc e le sue belle teste contrapposte rimangono sempre in chiara evidenza. Il motore è stato completamente revisionato con la sostituzione di guarnizioni e cuscinetti, mentre i carburatori originali sono stati rimpiazzati con dei più prestanti Mikuni aftermarket. Lo scenografico impianto di scarico è stato invece appositamente realizzato per questa moto, con i dB-killers nascosti all’interno dei terminali svasati.

In termini di ciclistica, il cambiamento più rilevante è certamente l’aggiunta della forcella di una Suzuki GSX-R1000 del 2002, “ricalibrata” per via del maggior peso della moto e con una nuova piastra di sterzo superiore realizzata da ESD. Dietro c’é invece un grosso mono YSS combinato al forcellone Monolever. Il freno anteriore sfrutta le pinze della stessa GSX-R ma accoppiate a dischi prelevati da una Honda CBR1000RR Fireblade del 2009.

Il buon Mr.Sylwester ha provveduto inoltre a montare nuovi semi-manubri – dotati di nuove pulsantiere e piccoli lampeggianti a LED – e una discreta strumentazione circolare della Daytona, oltre a rifinire e colorare in oro i due cerchi originali.

Se lo stile di questa BMW R80 “ESG 649” vi ha conquistato, visitate il sito ufficiale di Eastern Spirit Garage per scoprire le altre loro “meraviglie”

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Special

Special

Tutto su Special →